Maria Rizzotti, senatrice del Popolo della Libertà e di Forza Italia
Maria Rizzotti, senatrice del Popolo della Libertà e di Forza Italia

Arriva anche in Senato il caso della Cardiochirurgia pediatrica di Taormina che il Governo Crocetta ha deciso di trasferire a Palermo dal prossimo anno. Il Comitato genitori, che sta lottando per la permanenza del Centro “Bambin Gesù” all’interno dell’attuale sede dell’ospedale “San Vincenzo”, ha avuto ieri un contatto con la vicepresidenza della Commissione permanente Sanità di Palazzo Madama.

Contatti. «Abbiamo discusso la vicenda con lo staff della senatrice Maria Rizzotti, che ci ha chiesto chiarimenti ben precisi e dettagliati sulla situazione. La senatrice Rizzotti, per altro, prima ancora che un politico è un medico e conosce bene il contesto della sanità, siamo certi che anche il suo supporto potrà essere prezioso al pari di tutti coloro che stanno lottando al nostro fianco. Questa problematica non ha colori né vincoli di appartenenza e ciò che deve unirci è il desiderio di tutelare il diritto alla salute dei nostri bambini. Per il momento non voglio aggiungere altro».

Battaglia ad oltranza. Ad ogni modo, la Rizzo aggiunge e ribadisce: «Andremo fino in fondo per difendere la presenza della Cardiochirurgia pediatrica a Taormina. Per noi questo Centro non è alternativo a quello di Palermo e la soluzione del buon senso, la più giusta e più logica, era e rimane quella di prevedere due poli specialistici in Sicilia». La senatrice Rizzotti, di Forza Italia, a questo punto potrebbe quindi presto portare la vicenda all’attenzione della Commissione Sanità del Senato di cui è vicepresidente e dove la Cardiochirurgia pediatrica potrebbe trovare altri senatori disposti a sostenere la battaglia per la stabilizzazione a Taormina della struttura che fa capo al “Bambin Gesù” di Roma. In Parlamento, ricordiamo, la questione della Cardiochirurgia pediatrica di Taormina è stata invece già posta all’attenzione del ministro Beatrice Lorenzin dall’on. Enzo Garofalo.

© Riproduzione Riservata

Commenti