Rosario Crocetta, governatore della Sicilia
Rosario Crocetta, governatore della Sicilia

Scongiurata l’emergenza rifiuti a Giardini Naxos e a Letojanni. Il Governatore Rosario Crocetta ha infatti chiamato martedì mattina i sindaci Nello Lo Turco e Alessandro Costa, primi cittadini degli importanti comuni del primo polo turistico siciliano, e li ha rassicurati sulla situazione del conferimento in discarica. «Il presidente Crocetta – spiega Lo Turco, sindaco di Giardini – mi ha chiamato nelle prime ore del mattino e ha assicurato che l’ordinanza con la quale veniva ridotto a 18,6 tonnellate il conferimento autorizzato per noi in discarica verrà subito rivista e potremo subito tornare a conferire ai livelli precedenti».

Provvedimenti estremi. Lo Turco nella giornata di lunedì aveva convocato una conferenza stampa insieme ai colleghi sindaci di Letojanni, Castelmola, Mongiuffi Melia e Gallodoro nella quale aveva comunicato l’intenzione di bloccare le attività alberghiere tramite un’ordinanza comunale alla luce della impossibilità di conferire la gran parte della spazzatura che attualmente produce la seconda stazione turistica siciliana. Giardini, che fa circa 10 mila abitanti, in estate arriva ad accogliere circa 50 mila presenze quotidiane sul territorio e di conseguenza produce circa 40 tonnellate di spazzature. Numeri che stridono con quanto era stato autorizzato dalla Regione a partire dal 15 luglio scorso, ovvero nemmeno la metà del quantitativo effettivamente prodotto.

Emergenza scongiurata. «Il buon senso è prevalso e il presidente ci ha garantito che potremo immediatamente conferire senza quella restrizione – continua Lo Turco -. Non è stato necessario arrivare a soluzioni drastiche e questa è la cosa che conta e che ci rasserena. Non volevamo fare nessun allarmismo, ovviamente, ma soltanto evidenziare un fatto reale inerente l’igiene e la salute pubblica. Siamo grati al presidente Crocetta per aver risolto subito questa emergenza». Dunque, scongiurato il clamoroso rischio di una chiusura degli alberghi e soprattutto evitato il rischio di un’emergenza rifiuti. La spazzatura per la quale mancava il placet della Regione al conferimento era rimasta sinora bloccata all’interno della rotonda comunale sita in prossimità dello svincolo per l’autostrada. In quella rotonda si sono trovate montagne di rifiuti all’interno di appositi container e già si registrava l’insopportabile propagarsi di odori nauseabondi. Ora quei rifiuti andranno in discarica. Soddisfazione per la svolta viene espressa anche dal sindaco di Letojanni, Costa: «Quando prevale la ragionevolezza i risultati si ottengono e si arriva ad una soluzione».

Passo indietro. «Ci si è resi conto che quelle disposizioni non erano attuabili e che quella circolare, almeno per alcune località come le nostre, rappresentava soltanto una forzatura. Diamo atto al presidente Crocetta di aver risolto subito il problema e lo ringraziamo per la sensibilità immediata e fattiva dimostrata nel voler accogliere le nostre istanze». la questione, insomma, pare aver trovato una svolta e adesso si guarda alle settimane centrali della stagione turistica con maggiore serenità e senza l’assillo di non sapere dove andare a conferire i cumuli di spazzatura che già si stavano accumulando e che non era più possibile gettare in discarica.

© Riproduzione Riservata

Commenti