Taormina. Rifiuti, emergenza scongiurata ma Giardina ammette:

Almeno per il momento emergenza scongiurata a Taormina sul fronte rifiuti. Nei giorni in cui è rimasto bloccato il conferimento in discarica nell’etneo per i centri del messinese, la Perla dello Ionio, attraverso la fondamentale collaborazione di Messinambiente, società che si occupa del servizio di nettezza urbana a Taormina, e’ riuscita a conferire e ad evitare che i rifiuti rimanessero accatastati nelle strade della località turistica. Si temeva fortemente un’emergenza soprattutto a partire da sabato scorso ma sin qui la situazione pare sia rimasta, in sostanza, sotto controllo.

Emergenza scongiurata. «L’impegno di Messinambiente – afferma il sindaco Eligio Giardina – e’ stato indubbiamente molto importante per evitare disservizi e un’emergenza il cui rischio comunque rimane. Va detto che mentre altre località come Barcellona e Milazzo o come anche Giardini hanno patito l’emergenza, a Taormina si è riusciti ad impedire che la spazzatura rimanesse nelle strade della città. Siamo riusciti ad effettuare la raccolta e i camion di Messinambiente, come nel caso di martedì mattina, si sono presentati di buon ora, già a tarda notte, davanti ai cancelli della discarica ottenendo la possibilità di conferire. Per una località turistica come la nostra è stato certamente alto il rischio di andare incontro non soltanto a una condizione di emergenza ma anche ad un danno di immagine ma, per fortuna o bravura che sia, ad oggi questo non è accaduto».

Situazione in divenire. Il sindaco di Taormina e’ in contatto con la Prefettura di Messina per seguire l’evolversi della problematica: «stiamo valutando la situazione insieme alla dott.ssa Cerniglia, al momento siamo riusciti a scongiurare le difficoltà ed è un fatto certamente positivo che ci ha differenziato da altre realtà che hanno sofferto. Bisogna rimanere, pero’, vigili e il nostro auspicio è che la questione possa risolversi in via definitiva per non doverci trovare in Grand difficoltà. Appare essenziale che la Regione faccia la propria parte affinché si adottino misure in grado di garantire il regolare conferimento ai vari Comuni, senza il rischio di situazioni di precarietà e per di più in piena stagione turistica». Taormina, insomma, per adesso e’ riuscita a limitare i danni e ad effettuare le operazioni di raccolta ma rimane una certa apprensione e si segue la vicenda con attenzione e con la consapevolezza che nel settore della nettezza urbana occorre stabilità.

© Riproduzione Riservata

Commenti