Comune di Taormina
Comune di Taormina

Il Comune di Taormina non paga le parcelle ai professionisti e adesso sarà costretto a difendersi in tribunale a seguito di un’azione intrapresa nei confronti di Palazzo dei Giurati dall’avvocato Paolo Turiano. Con apposito decreto ingiuntivo, dichiarato provvisoriamente esecutivo il 20 aprile 2016 e notificato all’ente locale il 17 giugno scorso, il Tribunale di Messina ha infatti ingiunto alla casa municipale taorminese il pagamento della somma di 28 mila 764,48 euro, di cui 17 mila 258,70 euro senza dilazione e il resto nel termine di 40 giorni dall’avvenuta notifica del ricorso, oltre agli interessi legali e le spese relative alla presente procedura monitoria.

Pagamenti mai effettuati. L’ingiunzione si riferisce al pagamento delle fatture emesse a titolo di compensi per incarichi legali conferiti a Turiano dal Comune di Taormina. L’esperto professionista che nel corso della sua attività ha assistito la Città del Centauro in tante circostanze, reclama insomma pagamenti non effettuati da Palazzo dei Giurati. Su questa vicenda, avendo tempo per opporsi entro il 26/07/2016, l’Amministrazione taorminese diretta dal sindaco Eligio Giardina ha così conferito incarico ad un legale di fiducia dell’ente, e nello specifico all’avvocato Pietro De Luca, con studio a Catania, per difendere il Comune e procedere avverso il decreto ingiuntivo promosso dall’avv. Turiano.

© Riproduzione Riservata

Commenti