Cerimonia in Cattedrale in ricordo del Maresciallo Bonanno
Cerimonia in Cattedrale in ricordo del Maresciallo Bonanno

Oltre 200 militari dell’Arma hanno preso parte a Taormina alla cerimonia per il 42esimo anniversario dalla scomparsa del maresciallo Francesco Bonanno. Una messa per lui è stata officiata dal parroco mons. Carmelo Lupò in Cattedrale. All’iniziativa organizzata dal direttivo dell’Associazione Carabinieri di Taormina hanno partecipato Autorità Civili e Militari, la vedova del sottoufficiale ed una folta rappresentanza degli associati dei sodalizi dell’Associazione nazionale Carabinieri delle Province di Messina, Catania, Siracusa e Reggio Calabria, nonchè numerosi cittadini di Taormina. A conclusione dell’incontro conviviale, che ha avuto luogo in un noto locale di Giardini Naxos, ai soci aventi diritto sono stati consegnati gli attestati di fedeltà rilasciati dalla Presidenza dell’A.N.C. di Roma.

Personalità di spicco. Il maresciallo Bonanno è stato ricordato con la seguente motivazione: «Comandante di Stazione distaccata, nel corso di un’operazione diretta alla cattura di un pericoloso ricercato che barricatosi in casa minacciava di uccidere la propria moglie, abbatteva la porta per consentire all’ufficiale che gli stava a fianco di lanciare nell’interno un ordigno lacrimogeno. Trovatosi di fronte il catturando nell’atto di far fuoco con un fucile da caccia sospingeva di lato il superiore per tutelarne l’incolumità, venendo mortalmente colpito. Esempio luminoso di elette virtù militari e di generoso altruismo». Nell’occasione è stato ricordato anche il 202° anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri ed il 130° anniversario della costituzione dell’Associazione Nazionale Carabinieri, che aggrega personale dell’Arma in congedo, in servizio, familiari e simpatizzanti che condividono i principi su cui si base l’azione dei Carabinieri.

Sinergia. L’organizzazione dell’evento è stata curata dal Tenente Ignazio Cascino, Presidente della Sezione ANC di Taormina, coadiuvato dal Segretario, il Maresciallo Aiutante sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Sebastiano Rizzo, presente anche il Coordinatore Provinciale ANC di Messina, il Maresciallo Maggiore Aiutante carica speciale Mario Carrubba. Tra i tanti amici intervenuti anche il Generale Corrado Modugno della Presidenza Nazionale dell’ANC. «E’ stata per me una felice occasione – spiega Cascino – per rivedere tanti colleghi ed amici tra cui mi piace ricordare il Tenente Carmelo Proietto Billorello, accompagnato dalla signora Rita e dalla figlia Silvia, Ufficiale insieme al quale nel 1979-80 ho prestato servizio al 12° Battaglione Carabinieri “Sicilia” di Palermo ed il Maresciallo Valentino De Ieso, Presidente della Sezione ANC di Siracusa, che nel 1981 era stato mio collaboratore al Nucleo Operativo-Radiomobile di Siracusa e che, verosimilmente, non vedevo da allora, accompagnato dalla Signora Rita, ed ancora il Luogotenente Pietro Minuti, accompagnato dalla consorte e dalla nipotina. Dopo la Santa Messa è seguito un incontro conviviale di alto livello in un noto albergo di Giardini Naxos».

© Riproduzione Riservata

Commenti