Mazzeo. Riqualificazione, al via le strisce blu
Mazzeo

Qualcosa si muove per la necessaria riqualificazione della frazione di Mazzeo. Il delegato del sindaco, Salvatore Valerioti, ha reso noto l’imminente avvio delle strisce blu e ha annunciato altre iniziative che, in qualche modo, potrebbero cominciare a rendere più decorosa – cosi si augurano i residenti – la frazione di Taormina mare, da tanti anni in condizioni di degrado e abbandono. «C’è tanto da fare ed ovviamente va considerato come un punto di partenza – afferma Valerioti – ma ritengo d’obbligo evidenziare che, pur tra mille difficoltà e nonostante il bilancio del Comune, il sindaco si è impegnato a reperire le somme per dare una scossa, un primo segnale e consentire una tranche iniziale di interventi. Sto vedendo buona volontà e si sta avviando il percorso auspicato dagli operatori economici. Asm ha dato l’ok per sistemare e quindi illuminare i sottopassi pedonali, che sino a questo momento erano finiti nel mirino anche di malintenzionati e dove in qualche caso la gente andava addirittura ad espletare i propri bisogni».

Strisce blu. «La novità più importante – continua Valerioti – è che si è sbloccata la questione delle strisce blu e dovrebbero finalmente partire in tempi brevi. La delibera per le strisce blu è pronta, saranno in vigore ogni anno dal 1 giugno al 30 settembre, ed evidentemente in questo caso essendo già a fine giugno contiamo di avviare il servizio in via immediata. Le strisce blu saranno in vigore sulla via Appiano». Sempre sul lungomare, sino alla via Giovanni Paolo XXIII verrà previsto sul lato destro il divieto di sosta, mentre tutto il lungomare potrà insomma essere fruito soltanto da chi ha il pass residenti.

Malumori. La questione, come si ricorderà, aveva alimentato aspre polemiche perchè sinora a Mazzeo diversi posti auto vengono occupati dai vicini residenti di Letojanni. Inoltre, sempre secondo quanto reso noto da Valerioti, la piazza Salvo D’Acquisto verrà resa libera dalle auto, e verrà attuato il divieto di accesso ai camper sul lungomare: «posizioneremo, poi, una ventina di piante nella villetta e su parte del lungomare, verrà rifatto l’impianto di irrigazione e la semina dell’erba sempre nella villetta della frazione». Si tratta di opere che prevedono un impegno economico complessivo di circa 4 mila euro. In settimana, infine, verrà consegnato il “Pudm” al Demanio Marittimo (Piano di utilizzo del demanio marittimo), che tra le altre cose dovrebbe consentire al Comune la definitiva acquisizione del lungomare di Mazzeo.

© Riproduzione Riservata

Commenti