Funivia di Taormina
Funivia di Taormina

Chiusa nuovamente la funivia di Taormina per “interventi tecnici”. Da ieri mattina fino a giovedì 23 giugno l’impianto su fune che collega il centro e la zona a mare di Mazzarò – Isola Bella è stato ancora una volta fermato dall’Azienda Sevizi Municipalizzati, per lavori di manutenzione. Secondo quanto precisato da Asm non si tratta di un ennesimo guasto ma di “un intervento tecnico programmato”, per la cui esecuzione si è atteso la conclusione del festival del cinema. Verrà quindi posto in essere in queste ore un lavoro di accorciamento della fune che è stata recentemente sostituita. Si è pensato di effettuare l’intervento adesso per evitare eventuali rischi di chiusura dell’impianto nel periodo di luglio e agosto.

Manutenzione. Si tratta, insomma, di una fase di assestamento del cavo che adesso deve andrà monitorato e corretto in modo tale che la tensione sia negli standard previsti. Il commissario liquidatore, Agostino Pappalardo, ha dovuto così predisporre il servizio sostitutivo di bus navetta. In questi mesi è stata sostituita la fune da un chilometro e mezzo della funivia che garantisce la sicurezza all’impianto. Quello della sostituzione della fune era comunque un intervento programmato già prima dell’evento calamitoso abbattutosi sull’impianto il 9 settembre scorso, che ha determinato gravi danni e diversi mesi mesi di chiusura della funivia per la necessità di eseguire i relativi lavori di sistemazione della struttura invasa da una bomba di fango. In questi giorni, intanto, si riproporranno i disagi per i turisti che per i prossimi tre giorni saranno costretti a muoversi con il servizio sostitutivo di bus navetta e non potranno usufruire delle cabine della funivia. Un problema non da poco se si considera che non ci si trova più nei mesi invernali ma in piena stagione turistica e quindi gli alberghi sono già tutti in piena attività e gremiti dalla presenza di numerosi ospiti, e sono operativi anche tutti i vari locali, ristoranti, bar, e negozi che caratterizzano la parte di zona a mare nel tratto tra Mazzarò e Isola Bella.

© Riproduzione Riservata

Commenti