Organizzatori dell'evento insieme ad Antonio Ragusa
Organizzatori dell'evento insieme ad Antonio Ragusa

Si prospetta una grande edizione per la Don Bosco Cup di quest’anno inaugurata nel solito grande stile. Alla presentazione hanno partecipato alcuni fra gli atleti iscritti, un nutrito gruppo di spettatori nonché Monsignor Salvatore Cingari e il centrocampista del Cesena, Antonio Ragusa. Il presidente dell’Associazione Culturale “Idee In Movimento”, Giuseppe Leotta, che è partner ufficiale della kermesse, ha introdotto l’evento ringraziando quanti si sono impegnati a realizzarlo, lo staff composto da Alessandro Strano, Salvo Puglia, Emanuele Furnari e Domenico Melita nonché la proprietà del centro sportivo “Desport” nelle persone di Giuseppe Monte, Davide Musumeci e Mario Stagnitta.

«Sport e benessere». «Noi sosteniamo, concretamente e con i fatti – spiega Leotta – uno sport che non sia solo competizione o voglia di vincere a tutti i costi bensì uno sport che promuova lo stare bene insieme, l’inclusione ed il benessere di chi lo pratica. Pensiamo inoltre che dovremmo essere tutti orgogliosi, in generale, di quanto prodotto dallo sport giardinese in questi ultimi anni», ha affermato Leotta parlando dell’impegno dell’Associazione da lui presieduta. Brevi saluti anche quelli rivolti agli atleti dall’ospite d’eccezione, Antonio Ragusa, cui è stata consegnata una maglia celebrativa dallo staff. Monsignor Cingari, introdotto da Leotta all’insegna del motto dei Salesiani di Don Bosco, «dammi le persone e tieni per te tutto il resto», ha sottolineato l’importanza del capitale umano rappresentato dai tanti giovani convenuti. E’ inoltre intervenuto il presidente della sez. di Acireale della Csi (Centro Sportivo Italiano), Salvo Raffa. Prima dell’inizio del torneo si è anche esibita l’associazione musicale “Carmelo Puglia” sulle note dell’Inno di Mameli.

© Riproduzione Riservata

Commenti