62° Taormina Flm Fest
62° Taormina Flm Fest

Dopo sei giorni di appuntamenti che hanno celebrato la sessantaduesima edizione del Taormina Film Fest, tra apprezzamenti e critiche, questa sera è la volta del gran finale. Dal palco del Teatro Antico gli ospiti in scena diranno arrivederci alla kermesse principale dell’estate taorminese. Tanti gli ospiti internazionali, da Richard Gere, presidente onorario di quest’edizione targata 2016, a Susan Sarandon con il film “The Meddler of Lorena Scarafia”, passando da Oliver Stone, che giovedì sera ha presentato “Ukraine on Fire” di Igor Lopatonok, per finire con Jeremy Renner che ha tenuto ieri l’ultima TaoClass della kermesse.

Il programma dell’ultima giornata. Si inizia alle ore 10.00 al Palacongressi con la proiezione del film di Modestino Di Nenna “Tutto può accadere nel villaggio dei miracoli”, mentre alle 11.00 all’Archivio storico ci sarà il convegno “Il coordinamento dei Festival in Sicilia: una rete che dà valore al cinema e al territorio”. La mattinata si conclude con un Campus con Fabio De Luigi previsto alle ore 12.00 ancora al Palacongressi. Alle ore 15.00, per “Pre-visioni – Lavori in corso” l’anteprima della versione italiana della serie televisiva House Husbands che ha nel suo cast Fabio Troiano, Filippo Nigro, Emilio Solfrizzi, Carmine Recano e Verdiana Bixio; alle ore 16.00 un altro Campus con Marco Giallini e Matilde De Angelis. Per gli “Eventi speciali”, dalle 15.30 alle 20.00, sono previsti al Cinema Olimpia: 90 BPM, Il figlio sospeso, ShortWave, Influx, Meggie & Bianca – Fashion friends. La serata al Teatro Antico ha inizio alle ore 21.00, madrina della serata di chiusura è Rocìo Munoz Murales. Sul palco si avvicenderanno i seguenti ospiti: Anna Galiena, Miguel Bosè, Matilda De Angelis, Ambra Angiolini, Marco Giallini, Alessandro Preziosi, Carlo Buccirosso. Alle ore 22.00 “Grande Cinema al Teatro Antico” con I.T. di John Moore: Pierce Brosnan interpreta Mike Ryan, ricco uomo d’affari, che ha una vita quasi perfetta, fino a quando una ex dipendente comincia a spiare on-line la sua famiglia. Un thriller senza esclusione di colpi che riflette e fa riflettere sull’invadenza della tecnologia.

Una manifestazione diretta dalla general manager Tiziana Rocca, che si è detta soddisfatta e orgogliosa dell’andamento di questo 62° Taormina Film Fest, anche se da parte del pubblico non sono mancate alcune polemiche in merito. Ma accantonati i malumori, a Taormina cresce l’attesa per l’ultima serata in programma dell’evento che ha attirato nella Perla dello Jonio appassionati di cinema e fan in visibilio che hanno assaltato gli ospiti per portare a casa un autografo o ancor meglio un selfie.

© Riproduzione Riservata

Commenti