Ponte viario Taormina-Mastrissa, vertice con i progettisti

Un ponte viario tra Taormina e Castelmola un ponte viario per fare in modo che la contrada Mastrissa diventi quasi centro storico. Il progetto, che prevede un costo di 13 milioni e mezzo di euro, è stato presentato presso la casa municipale di Castelmola. Da tempo si parlava di realizzare un cavalcavia per collegare alla via Kitson la popolosa contrada. Adesso si sta pensando ad un sistema viario di un chilometro e mezzo che contemplerebbe due gallerie un ponte da ottanta metri ed una cavalcavia da dieci metri. Sul tragitto si potrebbe procedere ad una velocità di 70 chilometri all’ora in assoluta sicurezza. «Si tratta – ha spiegato il sindaco, Orlando Russo – di un progetto che faceva parte del nostro programma elettorale e che potrebbe presto diventare realtà». Il progetto, a quanto pare, potrebbe essere cantierabile nel 2017.

Ritmi serrati. Qualora fosse superata quella data i soldi a disposizione andrebbero irrimediabilmente persi. Il piano di collegamento con Mastrissa rientra nel cosiddetto Masterplan per la Provincia di Messina. All’incontro svoltosi nella sala consiliare di Castelmola hanno preso parte gli assessori Eleonora Cacopardo, Stefania D’Agostino, Eugenio Cundari ed i consiglieri Giuseppe Raneri. Il progetto di questa via è stato esposto tecnicamente da Renato Greguzzo, Lorenzo Mirabito e Giorgio Gullotta. Presente all’iniziativa anche Cesare Strazzeri nella qualità di presidente degli “Amici delle contrade”. La strada, infine, viene considerata a scarso impatto ambientale anche perché sfrutta un tracciato esistente. Si punta, insomma, sull’antica viabilità per dare un nuovo impulso al futuro.

© Riproduzione Riservata

Commenti