G7, Mennella: «Commissione di Palazzo Chigi entusiasta di Taormina»

«La commissione che ha effettuato i primi sopralluoghi per il G7 è rimasta entusiasta di Taormina. Ora si tratta di predisporre al meglio l’accoglienza. Non mi stancherò di ripetere che siamo di fronte ad un’opportunità storica per la nostra città». Lo ha dichiarato il presidente dell’Associazione Albergatori, Italo Mennella, stamattina nel suo discorso all’assemblea degli albergatori che operano nella Perla dello Jonio, riunitisi proprio per affrontare il tema del G7 ma anche altre questioni come le presenze turistiche, la viabilità e la lotta all’abusivismo.

Macchina organizzativa. «Il sopralluogo di giovedì scorso ha avuto esito positivo – ha detto Mennella. A questo punto si tratta di predisporre la grande macchina organizzativa e in quest’ottica tutti dovremo fare la nostra parte affinché Taormina dia una straordinaria dimostrazione di saper accogliere un evento del genere». L’industria dell’ospitalità della capitale del turismo siciliano si prepara, insomma, a raccogliere la sfida della due giorni che vedrà arrivare da queste parti i potenti del pianeta, il 26 e 27 maggio del prossimo anno.

I partecipanti. Già nei prossimi giorni lo staff incaricato dal premier Matteo Renzi tornerà a Taormina per proseguire la ricognizione sullo stato dei luoghi. C’è assoluta riservatezza sui dettagli dell’organizzazione, ed è giusto che sia così anche perché Taormina, per forza di cose, verrà blindata nei giorni del G7. All’assemblea svoltasi nella sala conferenza dell’hotel Excelsior hanno preso parte tutti i vari manager e direttori degli alberghi simbolo della città, che si preparano a giocare un ruolo fondamentale per una perfetta accoglienza dei capi di governo che raggiungeranno Taormina. Tanti gli aspetti che andranno definiti, visto che a Taormina arriveranno oltre ai rappresentanti di Stato, anche migliaia di poliziotti, di giornalisti e di partecipanti ai lavori del vertice (in primis gli staff dei 7 leader).

Dati positivi. «Non possiamo comunicare all’esterno in questo momento nulla che riguardi l’organizzazione, la riservatezza deve essere massima. Ci sono dei protocolli da rispettare. Ma di certo vogliamo confermare che siamo pronti a far bene e ad organizzare tutto nel miglior modo possibile». Mennella nel corso dell’assemblea ha poi riferito delle presenze turistiche che in questi primi mesi del 2016 sono in aumento dell’11%, tra gennaio e aprile: «I dati sono positivi, assolutamente incoraggianti e ci spingono a far meglio per rendere ancor più appetibile la destinazione Taormina». Il presidente degli Albergatori taorminesi ha, infine, preannunciato la volontà di chiedere un incontro in Comune per la viabilità: «è tutto da rivedere, chiederemo un incontro urgente, bisogna riorganizzare in fretta e in maniera differente dalle misure odierne il piano di circolazione. Il blocco istituito a Porta Catania non sta semplificando le cose, non ci trova d’accordo e anzi parecchi clienti degli hotel si sono persi in questi giorni finendo a girovagare per il paese senza trovare la loro struttura ricettiva di riferimento».

© Riproduzione Riservata

Commenti