Castelmola turisti perdono navigatori tilt
Castelmola

Turisti “in balia” del Gps e di navigatori che vanno in tilt nelle contrade tra Castelmola e Taormina. La problematica è stata segnalata al sindaco di Castelmola, Orlando Russo, da una residente che ha chiesto un intervento della casa municipale per porre rimedio ai disagi di turisti che arrivano in zona e non sanno poi come proseguire.

L’appello. «Gentilissimo signor sindaco di Castelmola – ha scritto Letizia Turrisi a Russo – intendo portare alla sua conoscenza un disagio frequente che si verifica puntualmente con la stagione turistica nella zona Mastrissa/Curria direzione Castelmola. Già, l’anno scorso varie volte e quest’anno ben due volte di notte, abbiamo dovuto soccorrere e aiutare turisti che seguendo le indicazioni del navigatore GPS sono rimasti in panne con la propria auto ,poichè non è segnalato che la strada è impraticabile in automobile e praticamente chiusa. Confido nella vostra solerzia nel voler risolvere questo disagio, magari apponendo della segnaletica se non qualche transenna per evitare che simili episodi si verificano: nella fattispecie turisti terrorizzati e in lacrime».

La replica. «Vorrei ricordare alla gentile signora – ha risposto il sindaco di Castelmola – che l’Amministrazione ha fatto istallare una buona segnaletica stradale, purtroppo il problema è un altro e sappiamo che i navigatori, infatti, fanno brutti scherzi. Non dipende da noi». «La mia segnalazione – aggiunge la signora Turrisi – non intende essere polemica, ma c’è un problema evidentemente da affrontare vista la frequenza con cui si verifica. Lascio il Comune, visto il ruolo, il voler adottare ulteriori provvedimenti vista la pericolosità del tratto di strada in questione». «Siamo pronti ad accettare suggerimenti e se potremo fare qualcosa non esiteremo a farla», promette Russo.

© Riproduzione Riservata

Commenti