Taormina arriva estate torna ambulantato selvaggio

A Roma direbbero “arieccoli”. Arriva l’estate e puntualmente torna in azione la “squadra” dell’ambulantato selvaggio a Taormina. Come un rituale, come un appuntamento immancabile, sono già riapparsi nel “salotto” della località turistica i vari venditori extracomunitari che, dopo la pausa invernale, hanno ripreso il proprio posto in Corso Umberto, appostandosi nei vari angoli della centralissima strada passerella. E così mentre i turisti passeggiano c’è chi vende giochi per bambini, chi vende cinture, chi lancia per aria giochi che si illuminano, chi vende borse, chi vende occhiali e quant’altro. Siamo ad inizio giugno e il gran bazar dell’ambulantato insomma già scalda i motori in vista dei prossimi mesi, quelli che faranno registrare come sempre il pienone a Taormina. E non mancano, ovviamente, i venditori di rose che in ogni modo e in modo “poco gentile” cercano di convincere il turista o la coppietta di turno a regalarsi fiori anche quando già si sono visti opporre un “no”. L’aspettativa, insomma, è che i controlli possano iniziare ad essere incisivi e che si riesca ad arginare il proliferare di ambulanti che si vedono già numerosi in Corso Umberto e che nelle prossime settimane potrebbero aumentare.

Misure insufficienti. Difficilmente il fenomeno dell’ambulantato selvaggio potrà essere stoppato con la sola presenza dei vigili urbani, visto che come si sa sono rimasti in servizio soltanto 10 agenti e devono dedicarsi nel corso dei vari turni di lavoro alla viabilità e alle molteplici incombenze in atto sul territorio di Taormina. L’aspettativa degli operatori economici è che si riesca a predisporre al più presto una strategia interforze tra le Forze dell’Ordine per andare a monitorare in maniera costante la situazione in Corso Umberto, andando a scoraggiare la presenza dei venditori che si posizionano in diversi punti del centro storico. Oltre al Corso Umberto, la problematica riguarda ormai da anni anche la via Teatro Greco, ed in entrambi i casi si verificano anche frequenti sequestri di merce da parte delle Forze dell’Ordine ma poco dopo gli ambulanti riappaiono con altra merce e riprendono la loro attività.

© Riproduzione Riservata

Commenti