Taormina, Isola Bella - Foto di Franco Motta
Taormina, Isola Bella - Foto di Franco Motta

“Corridoi di lancio” per far avvicinare le imbarcazioni all’arenile nella baia di Isola Bella realizzati gratuitamente da un “diving center”. L’attivazione è stata prevista dal Comune che ha deciso di approvare lo schema di protocollo per la realizzazione, a titolo gratuito, di posa e manutenzione, per l’itera stagione balneare 2016, di due percorsi obbligati di avvicinamento previsti dall’Ordinanza balneare, emanata di recente dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti – Capitaneria di Porto di Messina – Guardia Costiera e predisporre l’autorizzazione per istallare nel piazzale funivia – Mazzarò, di un box con struttura in legno al fine di promuovere i servizi resi dal Centro Sub “Diving Tauromenion” che effettuerà, appunto, la posa delle boe di segnalazione.

L’ordinanza. Il sindaco, Eligio Giardina, a seguito di un’apposita determina, ha deciso, inoltre, di demandare al Responsabile Suap della casa municipale tutti gli adempimenti consequenziali compresa la sottoscrizione del protocollo di intesa. Il provvedimento, dunque, non comporta alcun onere per il bilancio comunale, in quanto tutte le spese relative alla posa e la manutenzione per l’itera stagione è a totale carico del centro subacqueo. Come si ricorderà l’ordinanza che regola la balneazione prevede che nello specchio d’acqua antistante il territorio della riserva naturale orientata Isola Bella vengano individuate due zone marine denominate zona “A” e zona “B” per le quali si stabiliva il divieto assoluto di immersione subacquee, pesca, ormeggio, navigazione a vela o a motore. La stessa ordinanza prevede, però, per la zona “A” una deroga ai predetti divieti, consentendo di raggiungere la riva e prendere il largo con unità a motore a velocità minima ed in navigazione esclusivamente, appunto, all’interno di due corridoi di avvicinamento.

© Riproduzione Riservata

Commenti