Vincenzo Nibali
Vincenzo Nibali

E’ un Vincenzo Nibali che regala emozioni a tutti gli italiani e soprattutto ai siciliani appassionati di ciclismo. L’impresa al Giro d’Italia 2016 è memorabile. Il fuoriclasse messinese, dopo una lunga rincorsa, completa il grande capolavoro sulle Alpi e mette il sigillo per la seconda volta alla corsa rosa. E’ un autentico miracolo quello dello “Squalo”, iniziato alla terz’ultima tappa, con la vittoriosa cavalcata finale su Risoul che lo aveva portato a soli 44’ dalla maglia rosa. E così, proprio quando tutti lo davano per spacciato, il ciclista peloritano è uscito fuori, grazie anche a una grande carica interna e a un’energia incredibile.

Festa con la famiglia. «Mi sono emozionato per tutto il tragitto – ha detto Nibali dopo la penultima tappa – e ancora di più quando sono entrato nel circuito e ho visto tutta quella folla. Ho dato uno sguardo per cercare di guardare tutti perché non volevo perdere l’attimo. Sono grandi emozioni che condivido con la mia famiglia che è partita ieri sera per venire a trovarmi». A festeggiare il trionfo dello “Squalo” sono stati soprattutto i genitori, la moglie Rachele e la figlia Emma Vittoria, tutti insieme sul traguardo piemontese. Papà Salvatore svela un segreto: «Alcuni giorni prima della fine del Giro ho sentito Vincenzo al telefono e io gli ho detto che le pedivelle 175 secondo me erano un po’ lunghe. Lui mi ha risposto di non dirlo a nessuno che le avrebbe fatte cambiare. In effetti da quel momento ho visto una pedalata molto più fluida rispetto a quelle viste in precedenza».

La dedica a Rosario Costa. Nibali ha dedicato la vittoria al giovane ciclista 14enne Rosario Costa, scomparso a metà maggio in un incidente stradale. Il ragazzino, come si ricorderà, era stato travolto da un autocompattatore mentre si allenava con la bici. All’arrivo della tappa da Pinerolo a Risoul di 162 km, Vincenzo Nibali ha alzato le braccia in segno di successo e poi con l’indice della mano destra ha indicato il cielo facendo un chiaro riferimento al giovane Costa. «Voglio dedicare l’impresa a Rosario – ha detto Nibali – il mio pensiero è sicuramente per lui».

© Riproduzione Riservata

Commenti