Taormina g7 già coonto alla revescia

Il conto alla rovescia è iniziato: 365 giorni separano Taormina dal prossimo G7, quando il 26 e 27 maggio la Perla dello Jonio sarà “padrona di casa” del vertice dei grandi del pianeta. Dopo l’annuncio ufficiale del premier Matteo Renzi ora incombono i sopralluoghi dello staff della presidenza del Consiglio e per le istituzioni taorminesi e’ già tempo anche e soprattutto di iniziare a preparare i progetti per gli interventi da realizzare sul territorio. Il G7 promette di portare, nei fatti, milioni di euro da poter investire sul territorio. “Bisogna definire immediatamente i progetti e completare una stesura ad hoc del piano delle opere pubbliche. Non possiamo permetterci minimamente il lusso di farci trovare impreparati”, avverte il sindaco Eligio Giardina.

Priorità. In quei progetti sono già state individuate delle priorità che il Comune di Taormina inserirà nell’agenda delle opere finalizzate a presentare una città in condizioni ottimali. Verranno innanzitutto richiesti fondi per la ristrutturazione e la messa a norma definitiva del Palazzo dei Congressi e per il recupero e la rifunzionalizzazione del Capalc di contrada S. Antonio. Ovviamente verrà predisposto un elenco di strade da sistemare per rendere impeccabili i collegamenti viari. E quasi certamente verranno anche chiesti fondi finalizzati a risolvere i problemi della Villa comunale. Non è da escludere che in questo elenco possa rientrare l’iter per il collegamento verticale tra Lumbi e centro storico, atteso dal lontano 1995 è mai realizzato.

Primi segnali. Già nelle prossime ore verrà fatto il punto della situazione in Comune e la necessità sarà quella di fare in fretta per dare subito un segnale di prontezza e per mostrare idee chiare nei primi incontri con i vertici di Palazzo Chigi. Mentalità e personalità, disponibilità e condivisione collettiva dell’importanza straordinaria di poter ospitare in questo territorio: ecco cosa servirà per dimostrarsi all’altezza della situazione. Gli occhi del mondo saranno tutti rivolti su Taormina il 26 e 27 maggio 2017 e nulla potrà essere lasciato al caso. Vietato improvvisare, doveroso programmare e farsi trovare pronti.

© Riproduzione Riservata

Commenti