Antonio D'Aveni, presidente del Consiglio comunale di Taormina
Antonio D'Aveni, presidente del Consiglio comunale di Taormina

«Vediamo come andrà l’incontro che avrà il sindaco a Palermo con il presidente Crocetta. Se non arriveranno rassicurazioni, certe e concrete, trasmetteremo l’esposto alla Corte dei Conti nei confronti della Regione per danno erariale sul “Bambin Gesù”. Gli atti sono già pronti ed intanto ho trasmesso l’odg già approvato dal Consiglio di Taormina anche agli altri Consigli comunali del Distretto». Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale, Antonio D’Aveni sulla situazione della Cardiochirurgia pediatrica, al cui proposito è previsto per la giornata odierna un summit tra il sindaco Eligio Giardina e il governatore Rosario Crocetta.

Tutto pronto. «La documentazione da trasmettere alla Corte dei Conti per un accertamento sulla situazione del “Bambin Gesù” è già pronta – ha detto D’Aveni – e ribadiamo la richiesta al Governo regionale di disporre la permanenza della Cardiochirurgia pediatrica a Taormina e di desistere da qualsiasi tentativo di depotenziamento dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina. Aspettiamo con fiducia l’incontro previsto in queste ore tra il sindaco e il presidente della Regione ed in base a quel che emergerà da quel colloquio istituzionale poi decideremo insieme ai consiglieri comunali le eventuali iniziative da intraprendere, tra le quali in primis l’opportunità di formalizzare l’esposto alla Corte dei Conti».

Sinergia politica. «Ritengo che in ogni caso l’azione del Consiglio comunale sull’ospedale – ha concluso D’Aveni – sia stata incisiva, e secondo me abbiamo dato un segnale importante. Può anche esserci stata qualche sbavatura forse, ma abbiamo agito tutti in piena sintonia e personalmente ho concordato con tutti ogni iniziativa da porre in essere. Si poteva forse fare di più, ma secondo me abbiamo fatto tanto e rimaniamo attenti sulla vicenda. Vedremo se saranno necessarie altre azioni».

© Riproduzione Riservata

Commenti