G7-Gipfel in Brüssel 2014

«Vi scrivo mentre sono in volo verso il Giappone per il G7. Molti gli argomenti che la presidenza nipponica ha messo in agenda, in attesa di passare il testimone all’Italia che organizzerà l’appuntamento nel 2017 in Sicilia». Lo ha annunciato il premier Matteo Renzi che di fatto scrive la parola fine al balletto delle ipotesi sulla località organizzatrice del prossimo G7 e lancia Taormina come sede del vertice dei potenti del pianeta.

Soddisfazione. «Molti – ha detto Renzi – gli argomenti che saranno parte integrante dei lavori nell’agenda del G7. E molti sono i punti che interessano e riguardano il nostro Paese a cominciare dalle tematiche su cui saremo noi ad introdurre il dibattito, vale a dire energia e migrazioni». Il premier si dice «molto contento della rinnovata attenzione alle proposte dell’Italia», in particolare al Migration compact. E aggiunge: «Vorrei che ci fosse posto, al tavolo dei potenti, anche e soprattutto per chi non ha voce: vorrei che ci fosse posto, al tavolo dei potenti, per gli occhi dei bambini di Idomeni che campeggiano in tutte le prime pagine dei giornali internazionali di oggi. Ieri è iniziato lo sgombero di quel campo. E davanti alla demagogia e talvolta alla violenza verbale nei confronti dei profughi vorrei che ci ricordassimo – come abbiamo fatto notare ieri al segretario generale della Nato – che la minaccia per le nostre città spesso viene dalle periferie dell’estremismo e del radicalismo, non dai migranti di Idomeni o di Lampedusa».

Notizia eccezionale. «Non posso ancora esprimermi in termini precisi ed ufficiali per ovvi motivi – ha detto il sindaco Eligio Giardina – ma l’unica cosa che mi sento di dire è che siamo vicini davvero a uno scenario da far tremare i polsi, stiamo parlando evidentemente di una notizia eccezionale. Ho parlato con il premier nel corso della sua visita a Catania e, come si sa, a seguito di quel colloquio ho preferito non rilasciare dichiarazioni. Confermo quel mio silenzio, che spero di poter interrompere in tempi brevi sull’argomento, ma soprattutto ci tengo a sottolineare che Taormina ha strutture e professionalità di altissimo livello con le quali poter ospitare al meglio un evento come il G7. Non abbiamo paura di poter poter organizzare un appuntamento così importante se verremo scelti e non temiamo neppure problemi di sicurezza».

© Riproduzione Riservata

Commenti