Taormina Ciriminna Atta Bambin Gesù

Resta acceso il dibattito sulla Cardiochirurgia pediatrica di Taormina, che la Regione vorrebbe trasferire dal 12 giugno a Palermo. Nelle stesse ore in cui è in atto una vera e propria battaglia di cittadini e amministratori per scongiurare la chiusura del Bambin Gesù di contrada Sirina, arriva anche una clamorosa presa di posizione. Sulla vicenda è, infatti, intervenuto con un post sul suo profilo Facebook, Saverio Ciriminna, 70enne ex dirigente dell’assessorato regionale alla Salute.

Il post incriminato. Ciriminna ha postato nelle scorse ore sulla propria bacheca Facebook uno dei tanti approfondimenti pubblicati in questi giorni da TaorminaToday sulla Cardiochirurgia pediatrica, e nello specifico ha linkato la nota di adesione ufficiale dell’on. Vincenzo Vinciullo (presidente della Commissione Bilancio dell’Ars) alla crociata di coloro che sono favorevoli alla conferma del Bambin Gesù a Taormina. Ciriminna, tuttavia, ha scritto quanto segue: «La Cardiopediatria di Taormina è una vergogna senza fine! Oltre i costi assolutamente non giustificati diretti e indiretti (convenzione con il Santo Bambino di Roma e rimborsi spese per il personale) basta esaminare ai dati annuali di attività di gran lunga al di sotto dei Gold Standards per rendersi conto l’assurdità di mantenerla ancora aperta».

Post Facebook Saverio CiriminnaLe reazioni social. Le affermazioni di Ciriminna stanno scatenando sul web diversi commenti e risposte dai toni altrettanto aspri. Su questo post è subito intervenuto, tra gli altri, l’ex sindaco di Taormina Mauro Passalacqua, che dieci anni fa ebbe un duro scontro con lo stesso Ciriminna (allora dirigente dell’assessorato alla Salute) nel corso di una trasferta di medici e amministratori del comprensorio a Palermo anche in quel caso in riferimento alla questione di possibili tagli ai reparti dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina. Passalacqua ha così commentato su Facebook: «Anni fa ci litigai di brutto per mantenere aperta la cardiologia interventistica a Taormina. È così fu. Litigai con Ciriminna che era a capo dell’assessorato alla Sanità e che ha sempre dimostrato un particolare astio verso Taormina e il suo ospedale».

© Riproduzione Riservata

Commenti