Alberi pericolosi ed invasivi sulla Nazionale
Taormina, zona Mazzarò

La mancata cura e potatura di alberi di alto fusto da parte di alcuni privati sta mettendo a rischio l’incolumità pubblica. Così gli alberi divenuti troppi invasivi verso la strada stradale e pericolosi, sono stati segnalati, in una nota al sindaco, dai cittadini residenti e proprietari degli immobili nella zona di Mazzarò, lungo la via Nazionale. La nota è stata indirizzata per conoscenza anche al Prefetto di Messina, al dipartimento regionale dell’Azienda Foreste Demaniali, all’Anas, alle forze dell’Ordine e all’Asp 5 di Messina.

La nota. «I sottoscritti residenti di Mazzarò, frazione di Taormina – si legge nella missiva -, non avendo avuto alcun riscontro dai numerosi inviti rivolti alla direzione di un noto hotel della zona e dai proprietari di una civile abitazione sita sulla Via Nazionale, per la necessaria manutenzione e potatura di alberi di alto fusto siti nelle loro proprietà, che invadono la carreggiata della SS114, per oltre la metà, sporgendosi per via aerea, creando pericoli alla incolumità di auto e passanti, per la caduta nelle giornate di vento di rami secchi e pigne ed aghi di pino, che oltre ad essere un pericolo costante, potendo causare incidenti mortali, causano notevoli problemi alle abitazioni circostanti, intasando tegole e grondaie che necessitano di costanti e costosi interventi di manutenzione, in merito anche alle ultime vicende che in luoghi e circostanti similari hanno causato notevoli incidenti anche mortali. A tutela della pubblica e privata incolumità chiedono l’intervento delle sopracitate autorità affinché i proprietari delle aree private possano ottemperare ai propri obblighi a tutela dei cittadini, facendo riferimento anche al l’ordinanza sindacale n. 61 del 4 luglio 2013 art. 29 del Comune di Taormina».

© Riproduzione Riservata

Commenti