L'on. Vincenzo Vinciullo
L'on. Vincenzo Vinciullo

Il presidente della Commissione Bilancio e Programmazione dell’Ars dice “no” alla chiusura del Centro di Cardiochirurgia pediatrica di Taormina. L’onorevole Vincenzo Vinciullo non ha dubbi nel prendere posizione contro la previsione soppressione della struttura d’eccellenza di contrada Sirina e definisce, infatti, “assurda l’ipotesi di privare la Sicilia Orientale e la Calabria del “Bambino Gesù” dell’Ospedale “San Vincenzo” di Taormina. Il deputato siracusano contesta la decisione del Governo regionale di trasferire il “Bambin Gesù” a Palermo e preannuncia la sua presenza, al fianco della delegazione dei sindaci, nell’incontro col governatore Crocetta che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni.

Eccellenza per la Sicilia. «L’ipotesi di chiusura del Centro di Taormina avanzata in questi giorni, sostenuta da tempo in maniera campanilistica e priva di alcun valore scientifico – afferma Vinciullo in una nota -, non può assolutamente essere presa in considerazione. La Cardiochirurgia pediatrica rappresenta un punto di eccellenza nella sanità pubblica della Sicilia Orientale e della Calabria. Chiudere l’Unità Operativa Complessa, oltre che privare i piccoli utenti siciliani di un centro di riferimento ormai nazionale, priverebbe anche i bambini della Calabria di questo diritto, oltre ad impedire l’ingresso di risorse fresche provenienti dalle altre Regioni nelle esauste casse della Regione Siciliana. Nell’esprimere solidarietà ai sindaci che hanno intrapreso questa battaglia per il mantenimento del reparto, invito i sindaci della mia provincia ad unirsi a loro, assicurando – ha concluso l’on. Vinciullo – la mia presenza in
occasione dell’incontro che si svolgerà sulla vicenda».

© Riproduzione Riservata

Commenti