Giardini ripascimento spiagge

Lavori avanti tutta a Giardini Naxos per il dragaggio e ripiascimento del litorale della seconda stazione turistica siciliana. In questi giorni l’impresa incaricata sta intensificando gli interventi in atto nell’ampio tratto panoramico di Giardini ed in particolare le attività si stanno soffermando sulla zona di via Tisandros, dove ieri mattina si è anche verificato un piccolo “fuori programma”.

Gli interventi. Uno dei bobcat impegnati nelle opere di ripascimento è rimasto impantanato nella sabbia appena posizionata in riva al mare e cosi si è reseo necessario l’intervento immediato del mezzo più grande che si trovava a breve distanza e che in pochi istanti è riuscito a mettere in salvo il bobcat minore e lo ha riportato in piena funzionalità. Il tutto è avvenuto tra gli sguardi curiosi e gli applausi di turisti e residenti che si trovavano da quelle parti in quel momento. I lavori, ad ogni modo, stanno procedendo in maniera rapida ed efficace e già si nota che un largo tratto di litorale è stato rivitalizzato dall’avvenuto deposito di un quantitativo considerevole di sabbia. Si tratta di un intervento finalizzato ad estinguere il rischio di erosione della zona antistante il lungomare Naxos-Tisandros tramite opere di movimentazione e riutilizzo dei materiali del porto. Il tutto va a riguardare 20 mila 850 mq antistanti il lungomare Tisandros e 29 mila mq in ambito portuale. Dalla scorsa settimana i sedimenti provenienti dal dragaggio vengono trasportati via mare dallo stesso pontone e depositati nei tratti di spiaggia sommersa, nell’area di ripascimento appositamente tracciata dai tecnici del Comune di Giardini.

Ottimo inizio. I risultati di questi primi giorni di lavori sono decisamente incoraggianti e rendono già l’idea di come il dragaggio ed il ripascimento possano dare un volto nuovo al litorale naxiota. Le opere in atto proseguiranno sino a fine mese e l’obiettivo è cosi quello di offrire ai turisti, a partire dal 1 giugno una spiaggia più consistente e capace di attrarre il maggior numero di turisti, ma anche quello di ripristinare lo stato dei luoghi. Alla ditta incaricata è stato richiesto di effettuare un aggiornamento quotidiano sull’andamento dei lavori con la sala operativa della Capitaneria di porto di Giardini Naxos e di Messina, e con le unità operative Guardia Costiera, con un “costante contatto radio”.

Divieti. In questi giorni, mentre vengono effettuati i lavori, è in vigore un’apposita ordinanza dalla Capitaneria di Porto di Messina e della Guardia Costiera di Giardini Naxos che vieta per motivi di sicurezza una serie di attività all’interno dell’area di ripascimento: navigare, ancorare e sostare con qualunque unità navale ed a qualunque scopo, effettuare attività di immersione con qualunque tecnica, svolgere attività di pesca di qualsiasi natura e svolgere attività che possano creare intralcio alle attività di dragaggio. Vietata, inoltre, sino al 31 maggio la pratica della balneazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti