Il 28 aprile 1977 le Brigate Rosse uccisero a Torino il presidente dell'ordine degli avvocati Fulvio Croce
Il 28 aprile 1977 le Brigate Rosse uccisero a Torino il presidente dell'ordine degli avvocati Fulvio Croce

Per non dimenticare chi ha pagato con la vita il prezzo della legge. Lunedì 16 maggio alle 15,30 nell’Aula Magna della Corte d’Appello del Tribunale di Messina si terrà un convegno sulla figura di Fulvio Croce, avvocato e presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Torino, ucciso dalle Brigate Rosse nell’adempimento del suo dovere. L’incontro, dal titolo “Fulvio Croce, il coraggio della scelta – Riflessioni sugli anni di piombo”, è organizzato dalla Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari, sezione di Messina, e patrocinato dall’Ordine degli Avvocati di Messina e dalla Città Metropolitana di Messina.

Il convegno – Dopo i saluti della presidente Fidapa di Messina, Nuccia Di Gennaro, del presidente dell’Ordine degli Avvocati di Messina, Vincenzo Ciraolo, e del Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina, Filippo Romano, presenterà e modererà i lavori il giornalista Francesco Celi. Le relazioni saranno a cura di Emanuele Crescenti, procuratore capo della Procura della Repubblica di Barcellona P.G., Antonio Saitta, docente di diritto costituzionale all’Università degli Studi di Messina, e Francesco Traciò, penalista del Foro di Messina.

Gli anni di piombo – Era il 1977 e l’Italia era diventata teatro di violenza e lotte armate. L’anno precedente aveva avuto inizio a Torino il processo storico alle Brigate Rosse e per la prima volta in Italia gli imputati avevano rifiutato la difesa. I brigatisti chiedevano di difendersi da dli perché non riconoscevano l’autorità dello Stato. Fulvio Croce, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Torino, nonostante le minacce di morte, accetta l’incarico di difensore d’ufficio degli imputati per consentire l’esercizio del diritto di difesa tecnica dei brigatisti quali cittadini. Per avere esercitato il suo ministero il 28 aprile 1977 Fulvio Croce venne ucciso dalle Brigate Rosse. In un pomeriggio piovoso, cinque giorni prima della data fissata per l’udienza del processo, un gruppo di fuoco delle Brigate Rosse, formato da tre uomini e una donna, uccise l’avvocato Croce nei pressi del suo studio legale.

© Riproduzione Riservata

Commenti