Richard Gere
Richard Gere

«Portare le persone senza dimora al Teatro Antico è un’opportunità di arricchimento personale». Michele Ferraris, responsabile dell’ufficio comunicazione e relazione con i soci della Federazione Italiana degli Organismi per le Persone Senza Dimora, chiarisce le motivazioni e che hanno portato la fio.PSD a collaborare con Richard Gere e il Taormina Film Fest. L’11 giugno il «Dare a queste persone la possibilità di partecipare ad una serata di intrattenimento – spiega Ferraris – è un modo per farli uscire dal quotidiano che è costituito esclusivamente dalla mensa, dal dormitorio, dalla depressione».

La polemica sui social. La notizia di voler accendere i riflettori su una tematica delicata come quella dei senzatetto, pubblicata da TaorminaToday nei giorni scorsi, ha infiammato i social. Il rischio, paventato nei commenti al nostro articolo, è che si possa incappare in una spettacolarizzazione della povertà, dei disagi e delle sofferenze di queste trecento senzatetto chiamati a salire sul palco del Teatro Antico. «Il nostro obiettivo è di dare visibilità al tema – chiarisce il responsabile della comunicazione della fio.PSD – è nostra preoccupazione, ovviamente, vigilare contro ogni forma di strumentalizzazione delle persone senza dimora. Il video, le grafiche, le brochure sono curate dalla nostra federazione, quindi, tutte le immagini sono state scelte secondo i criteri etici di attenzione e rispetto della persona, che sono alla base del nostro lavoro». La fio.PSD, che da trent’anni lavora a favore dei diritti dei senzatetto, ha abbracciato il progetto #HomelessZero per accendere i riflettori su un fenomeno sociale poco attenzionato. «E lo faremo a costo zero. Le 300 persone che parteciperanno alla serata inaugurale del Festival saranno spesate dalla fio.PSD».

Come nasce #HomelessZero. Lo scorso anno Richard Gere, dopo le riprese del film “Time out of mind”, in Spagna ha realizzato una campagna di sensibilizzazione a favore delle persone senza dimora. «Tramite la Rais Fundación, organizzazione iberica che si occupa degli emarginati – spiega il responsabile della comunicazione della fio.PDS – abbiamo contattato lo staff di Richard Gere offrendo la nostra disponibilità a una collaborazione». Da qui l’idea di dedicare la prima serata della sessantaduesima edizione del Taormina Film Festival agli “invisibili”, una tematica delicata ed importante che sta molto a cuore all’attore hollywoodiano. «Ho incontrato Tiziana Rocca a Roma e pianificato la partecipazione al festival delle persone senza dimora – chiarisce Ferraris – Da tutta la Sicilia faremo arrivare al Teatro Antico di Taormina circa trecento senzatetto che, insieme agli operatori, saranno ospiti della serata inaugurale della kermesse cinematografica».

La fio.PSD. La Federazione Italiana Organismi per le Persone Senza Dimora persegue finalità di solidarietà sociale nell’ambito della grave emarginazione adulta e delle persone senza dimora. «La nostra federazione ha attualmente circa 120 soci in tutta Italia – spiega il responsabile dell’ufficio comunicazione della fio. PSD – in Sicilia, nel dettaglio, abbiamo una dozzina di Caritas, mense, dormitori, enti ed organismi, appartenenti sia al pubblico che al privato, che offrono servizi alle persone senza dimora». Da trent’anni la fio. PSD è impegnata in attività di studio, promozione, sensibilizzazione e ricerca con l’obiettivo di una maggiore comprensione del fenomeno e dell’elaborazione di metodologie e strategie di lotta all’esclusione sociale.

© Riproduzione Riservata

Commenti