Taormina, Lavori in Via Crocefisso
Taormina, Lavori in Via Crocefisso

Rush finale per i lavori di sistemazione della via Crocefisso e mentre il cantiere si avvia alla conclusione, è stata nominata ieri con apposita determina sindacale la Commissione di gara per l’espletamento della procedura negoziata finalizzata all’esecuzione di prove di laboratorio lungo il tracciato per attestare la qualità delle opere eseguite. Si tratta di verifiche tecniche su calcestruzzi ordinari e su barre d’acciaio, prova di carico su palo e su impalcato relative al piano di ammodernamento e potenziamento della principale strada comunale di Taormina Sud. Si tratta di un nucleo che sarà composto dai dipendenti dell’Ufficio Tecnico comunale, a partire dall’ing. Massimo Puglisi (Presidente di gara), ed inoltre l’arch. Ramona Ponturo e Caterina Lo Re (componente) ed il geometra Carmelo Roberto Sorbello (segretario), e che procederà a questo passaggio da effettuare nel giro di pochi giorni, visto che il 12 maggio sarà già il termine ultimo a disposizione delle ditte interessate per farsi avanti.

Chiusura parziale. Al momento, lungo la via Crocefisso si sta lavorando nella zona a valle che va dall’ospedale sino all’area in cui si trova un autolavaggio. La data di riapertura rimane incerta, si è parlato proprio del mese appena iniziato ma bisognerà ancora pazientare: si sa soltanto che l’obiettivo di Palazzo dei Giurati è quello di far tornare fruibile il tracciato prima dell’estate.

Lento ritorno alla normalità. Intanto sono già previste delle novità per la circolazione, nel momento in cui avverrà la riapertura del citato tratto di via Crocefisso. «Per migliorare la viabilità a piazza Sant’Antonio – ha dichiarato il sindaco Eligio Giardina – bisogna istituire il senso unico a scendere nella parte iniziale della via Crocefisso. Difficoltà si stanno registrando al momento anche per la concomitanza con i lavori di posa dei cavi della banda ultra larga, (Bul Sicilia)». Lo stesso primo cittadino ha predisposto, nei giorni scorsi il divieto di transito veicolare e il divieto di sosta con rimozione forzata di tutti i veicoli, ad eccezione di quelli impegnati nei lavori in argomento, dalle ore 8,30 fino al termine dei lavori. Al tutto si aggiunge anche l’atavica problema della carenza di vigili urbani in organico che in diversi casi impedisce un pronto intervento per rendere più fluida la viabilità. «In ogni caso la realizzazione di una Viabilità alternativa proprio nella zona di piazza Sant’Antonio è una di quelle iniziative che voglio realizzare al più presto», ha aggiunto Giardina.

© Riproduzione Riservata

Commenti