Sono 900 e vanno ad aggiungersi ai tanti che ogni giorno su imbarcazioni di fortuna lasciano i propri paesi alla ricerca di un mondo migliore.Donne, uomini, bambini sopravvissuti ma provati da ore interminabili di viaggio vengono accolti e rifocillati. Sono durate tutta la notte al porto di Palermo le operazioni di sbarco e identificazione dei migranti salvati ieri nel Mediterraneo dall’equipaggio della nave militare norvegese SiemPilot. Con l’arrivo della bella stagione riesplode l’emergenza immigrazione. Le condizioni favorevoli del clima e del mare fanno riprendere vigore alle rotte dei migranti dalla Libia alle coste siciliane. «Di fronte alla solidarietà, alla professionalità e alla cultura dell’accoglienza che pratichiamo a Palermo – afferma il sindaco Leoluca Orlando – non possiamo però tacere le difficoltà cui andiamo incontro in vista di nuovi e più massicci arrivi, frutto delle diverse politiche di sempre maggiore chiusura operate a livello internazionale, che rischiano di scaricare sulla Sicilia e sul Meridione d’Italia, così come sulla Grecia, la gestione del fenomeno migratorio che certamente non si fermerà davanti ad alcun muro». Forte la preoccupazione del sindaco di Palermo, in vista di nuovi sbarchi, per una città e per un’intera isola al collasso.

Continuano gli sbarchi anche a Messina. Solo ieri al molo Marconi sono sbarcati 237 migranti tratti in salvo nel Canale di Sicilia dal pattugliatore Monte Cimone della Guardia di Finanza. I profughi, tra cui 40 donne e 59 bambini, quasi tutti provenienti dall’Africa Subsahariana sono stati trasferiti nei vari centri di prima accoglienza. Intanto, prossimi giorni, si svolgeranno le operazioni di recupero del relitto di una imbarcazione, usata per il trasporto di migranti ed affondata nel Canale di Sicilia circa un anno fa, dal quale saranno estratte, presumibilmente, dalle 300 alle 500 salme. Il Prefetto di Messina ha lanciato un appello ai sindaci della provincia chiedendo la disponibilità a seppellire le vittime nei vari cimiteri comunali.

© Riproduzione Riservata

Commenti