«L’attuale Giunta non si prenda i meriti del finanziamento ottenuto per la scuola Vittorino da Feltre. Lo sanno benissimo che quei fondi arrivano in virtù del periodo in cui ero assessore io». Lo afferma l’ex assessore Enzo Scibilia che nell’attuale legislatura fu al “timone” dei Lavori pubblici per un anno e venne poi defenestrato. «In riferimento alla notizia del finanziamento arrivato al Comune di Taormina sulla scuola Vittorino da Feltre – afferma Scibilia – ritengo opportuno fare alcune precisazioni sull’esatto stato delle cose. Non entro nel merito delle dichiarazioni dell’assessore Carella, ma devo sottolineare che quel finanziamento è arrivato a seguito di iter da me avviato e presentato alla Regione nel periodo 2013-2014 in cui sono stato assessore ai Lavori pubblici. In tale contesto ho voluto dare una svolta non solo per la scuola Vittorino da Feltre ma anche per la previsione di lavori inerenti 18 aule nelle scuole a Trappitello in contrada Santa Filomena nell’ambito dei relativi oneri di urbanizzazione per i quali si sono impegnati i responsabili della società “Off Side”, che sta realizzando il campo da golf in contrada Vareggio».

Gli altri interventi. «E voglio anche ricordare che in quello stesso periodo è stato previsto anche l’iter per 30 culle all’asilo nido e una palestra con 250 posti a sedere e spogliatoi dietro le scuole elementari sempre a Trappitello, ed inoltre fu prevista la realizzazione di un percorso pedonale recintato dalla scuola alla via Cannizzoli e una via di fuga che da contrada “Santa Filomena” raggiungerebbe la zona del cimitero con una pista di 5 metri. Adesso può risultare facile prendersi i meriti di iniziative come quella per la “Vittorino da Feltre” ma per giustezza e per verità dei fatti ho ritenuto opportuno e doveroso intervenire. E devo sottolineare il lavoro fatto in tal senso dagli uffici comunali che mi hanno coadiuvato. Per tutto il resto posso soltanto dire che il tempo sarà galantuomo».

© Riproduzione Riservata

Commenti