Danilo Bevacqua, presidente del consiglio comunale di Giardini Naxos

Ultimi lavori in vista per la prevista attivazione della piscina comunale di via della Seta, attesa ormai da diversi anni. Il cantiere al centro natatorio di Chianchitta ha subito di recente un ennesimo stop ma il presidente del Consiglio comunale Danilo Bevacqua ha scritto una nota all’Ufficio tecnico di Palazzo dei Naxioti per sollecitare un’accelerazione. La ditta edile, che ha realizzato la piscina comunale di Giardini Naxos, è pronta ad eseguire gli ultimi lavori all’edificio di Chianchitta, dove già da qualche mese gli operai dovevano aver terminato.

Chiesta chiarezza sui tempi di consegna. Ritardi, rinvii e continue richieste di sollecito da parte dell’Amministrazione comunale inviate alla società, che si è assunta l’onere di realizzare la strada di collegamento con il centro naxiota, si sono susseguitI sino a questo momento in una sequenza interminabile di difficoltà burocratiche. Per questo motivo nei giorni scorsi il presidente del Civico consesso, Bevacqua, ha chiesto delucidazioni all’Ufficio tecnico di Palazzo dei Naxioti in merito all’iter e ha sollecitato una pronta definizione delle opere. La vicenda, relativa all’impianto natatorio, si sarebbe dovuta concludere proprio dopo gli “ultimatum” del responsabile del settore tecnico comunale, geometra Corrado Ravidà, che aveva provveduto a far firmare un nuovo contratto con i vertici della società. Quest’ultima – stando a quanto dichiarato dallo stesso Bevacqua – ricomincerà a lavorare già in questi giorni, con la realizzazione delle opere connesse, ovvero la strada che dovrà rappresentare un’alternativa alla via della Seta.

Gestione per 40 anni. L’area realizzata, una volta sistemata e pronta per l’apertura, resterà di proprietà comunale ma verrà concessa in gestione per un periodo di 40 anni. Verranno, in tal senso, attivati alcuni abbonamenti gratuiti da assegnare a soggetti svantaggiati a seguito della sottoscrizione dell’ultima convenzione del 12 febbraio 2015, quando in Consiglio comunale si era fatta chiarezza sulle regole di gestione del centro natatorio, con l’approvazione del progetto di variante e del relativo schema di modifica e di integrazione della stessa convenzione.

© Riproduzione Riservata

Commenti