Turismo Patto d'Area comprensoriale

«Così come preannunciato qualche settimana addietro – si legge in una nota diffusa da Mario Ianniello – il sottoscritto, nella qualità di esperto del sindaco di Giardini e promotore dallo scorso novembre 2015 per la costituzione di un Patto D’Area Comprensoriale della Zona Jonica (Turismo, commercio, servizi) essendo ora nella mia piena disponibilità, mentre il tutto era preventivato entro il 27 Febbraio 2016, delle bozze/piattaforme preparate dalle organizzazioni sindacali provinciali e locali (Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl, Uiltucs-Uil), dalle Associazioni Albergatori locali/ territoriali e associazioni di categoria, si passa senza indugio alla seconda fase, così come programmato con le parti interessate al tavolo tecnico del 03 Febbraio del 2016 (prima riunione con i rappresentanti sindacali ed a seguire gli altri delle altre associazioni e/o categoria)».

Verso un’unica piattaforma condivisa. «Ovvio – continua Ianniello – che chi, solo gli attori menzionati del progetto, volesse integrare una propria piattaforma, lo potrà fare alla mia mail o portandola anche brevi mano al sottoscritto. La seconda fase consiste nel sintetizzare le varie piattaforme facendole diventare “unica e condivisa” da tutte le parti sociali ed imprenditoriali compartecipi al progetto, questa avverrà in una conferenza di servizi (dove ci sarà anche la presenza della stampa) che il sindaco di Giardini-Naxos, Nello Lo Turco, si appresta a convocare a breve. L’ultima fase del progetto di Patto è investire le amministrazioni locali/comprensoriali e territoriali sottoponendo loro la piattaforma e richiedendo l’intervento risolutore politico/amministrativo per la parte di loro competenza P.s. Ritenendo che concretizzare il progetto di Patto D’Area della Zona Jonica, porterebbe beneficio a migliaia di lavoratori stagionali, vedi anche il punto Naspi in discussione da qualche anno, e dipendenti dei settori dell’accoglienza (hotel, alberghi, pensioni etc); della ristorazione, dei pubblici esercizi in generale; del commercio in generale. Mi auguro in una risposta positiva e concreta da parte di tutti, di questo ne sono certo».

© Riproduzione Riservata

Commenti