C’erano una volta atmosfere, gesti, profumi, musiche, luoghi che hanno fatto innamorare artisti, intellettuali, attori e scrittori arrivati a Taormina. Erano gli anni della Dolce Vita. Da Hollywood a Cinecittà i divi del cinema calcavano il palcoscenico del Teatro Antico nelle prime edizioni della Rassegna cinematografica internazionale, si perdevano tra i vicoli del centro storico, si tuffavano nelle acque blu dello Jonio e animavano le notti taorminesi. Ma non tutto è perduto: La Giara ripropone quegli anni pieni di entusiasmo e vitalità in una serata di gala d’eccezione.

L’appuntamento con “La storia” de La Giara è per venerdì 8 aprile. Dopo un’assenza lunga quattro anni, La Giara torna a far rivivere le atmosfere glamour e patinatedegli anni ’60. Oltre a ripercorrere la storia de La Giara, la musica sarà un crescendo, dagli anni ’70 fino ai giorni nostri. Si parte alle 22.30. A dettare i tempi saranno i dj Giuseppe Muscolino, detto Peppe Jamaica, che ha fatto la storia del nightclub a partire dagli anni ’80 e Alfredo Reni, mitico dj delle notti del Tout Va.L’evento è organizzato da Angelo Baccini, Rosetta Giordanella, Mirko Malambrì, Emanuele Passalacqua, Ernesto De Luna, Mariangela Piazza.

Gli anni de “La Dolce Vita”. Erano gli anni in cui grandi divi italiani e internazionali fuggivano dalla loro vita fatta di flash e copertine per godere dell’esistenza vera, liberi in un paradiso dove non esistevano peccati e tabù. Era questa la Taormina degli anni Sessanta. E in questo contesto La Giara, nightclub aperto nel 1953, diventa il simbolo della dolce vita taorminese.Gli appuntamenti più importanti erano le serate di carnevale, del Mi-Carême en fleur due settimane prima di Pasqua, le selezioni di Miss Cinema e Miss Taormina durante la Rassegna Cinematografica Internazionale, il Capodanno, le varie serate sponsorizzate e le performance di grandi artisti internazionali.Le serate di gala targate La Giara vogliono ricordare gli anni d’oro che hanno fatto grande la storia de La Giara e di Taormina nel mondo. Un tuffo nel passato con foto, musiche e atmosfere che faranno rivivere quell’epoca a chi l’ha vissuta e farla scoprire alle nuove generazioni. La Storia de “La Giara” continua…

© Riproduzione Riservata

Commenti