Lavori immediati – Un intervento d’urgenza è stato eseguito dal Consorzio Autostrade per la messa in sicuro di un muro a rischio crollo in prossimità dello svincolo A18 di Taormina (direzione Messina-Catania). In zona vi era infatti il pericolo di uno smottamento e di conseguenziale caduta del muro che ha costretto il Cas a predisporre rapidamente alcuni lavori di ripristino ambientale delle idonee condizioni di sicurezza dell’area. A seguito di un approfondito studio geologico e di appositi calcoli presentati agli uffici preposti del Genio Civile sono stati posizionati dei tiranti ed è stato effettuato il consolidamento della parete. I lavori eseguiti in questi giorni, che hanno avuto sede a poche decine di metri dallo svincolo, sono stati sovrintesi dall ing Alfonso Schepis, coadiuvati dal geometra Giulio Mongiovino.

Normalità ripristinata – Nella giornata di martedì scorso, sono stati invece concluse altre opere, quelle di ripristino e rifacimento dei tratti usurati della pavimentazione dello svincolo di Taormina, avviati a Spisone il 7 marzo scorso. Anche in questo caso gli operai del Consorzio Autostrade, diretti dal geometra Mongiovino, hanno portato a termine un intervento che era atteso ed ormai necessario da diverso tempo. E’ cosi tornata alla normalità la situazione per l’utenza che per una settimana aveva affrontato dei disagi dovuti all’obbligo di garantire le condizioni di sicurezza nel corso delle attività di cantiere. Per questo era stato istituito il limite massimo di velocità di 40 km/h ed il divieto di sorpasso in prossimità nei punti sottoposti alla manutenzione, con deviazioni e restringimenti.

© Riproduzione Riservata

Commenti