Cambio d’uso – Don Carlo Zuccaro l’aveva lasciato al Comune per bambini e anziani, ma la casa municipale oggi è di diverso avviso sulla destinazione d’uso di “Casa Grandmont”. L’ex asilo comunale, da anni utilizzato “alla meno peggio”, tra allocazioni temporanee ad associazioni (di recente sfrattate dall’ente locale) e stanze adibite a deposito, diventa ora ufficialmente sede dell’archivio comunale. Lo ha comunicato ieri Palazzo dei Giurati a seguito di apposita determina formalizzata dal sindaco Eligio Giardina.

Via al trasloco – Il primo cittadino ha deciso di «disporre ed individuare all’interno dell’organico comunale, in via temporanea e d’urgenza, dal 14/03/2016 e fino al completamento delle attività di trasferimento, uno “staff organizzativo” con il compito di procedere alla esecuzione di tutte le incombenze relative al trasferimento dell’Archivio comunale e a quant’altro ivi esistente nei suddetti locali concessi in locazione, presso la Casa Grandmont, via Fazello, composta da personale amministrativo, tecnico e cantonieri». Il tutto concerne l’Ufficio Lavori Pubblici e Urbanistica (Massimo Puglisi, Giuseppe Bucolo), Ufficio Economico Finanziario – Acquedotto (Leo Mangano), Ufficio Segreteria (Massimiliano Molino); Ufficio dei Servizi sociali (Elena D’Agostino); Ufficio Polizia Municipale (Eugenio Longo); Ufficio Personale (Alfredo Pagano); Ufficio commercio (Piero Gemma); e Personale cantoniere.

Contenuto della determina – «L’Ufficio Patrimonio – spiega la determina – ha completato l’iter delle gare ad evidenza pubblica per la locazione dei locali comunali siti a piano terra della Casa Comunale ai numeri civici 213/a, 213/b e 215, ed occorre procedere con urgenza e nei termini di legge alla stipula del relativo contratto ed alla consegna dei locali. Nei locali in oggetto, ed in particolare in quello adibito ad archivio, sono depositati tutti gli atti e le fascicolazioni relativi all’archivio corrente comunale. Occorre, pertanto, procedere al trasferimento dell’archivio nei locali comunali di Casa Grandmont all’uopo destinati, con atto deliberativo di Giunta n. 5 del 08/02/2013». Le fascicolazioni depositate presso l’Archivio interessano tutti gli uffici ed i servizi comunali e ora finiranno a Casa Grandmont. Da immobile a destinazione sociale a sede di atti e scartoffie varie. Peccato che la volontà del cavaliere Zuccaro su Casa Grandmont fosse differente.

© Riproduzione Riservata

Commenti