Alcuni dei materiali ferrosi messi all'asta da Asm
Alcuni dei materiali ferrosi messi all'asta da Asm

Obiettivo: fare cassa – Asm ha avviato ufficialmente nelle scorse ore la procedura per fare cassa attraverso lo smantellamento e smaltimento di «strutture metalliche e materiale ferroso» in precedenza utilizzata alla funivia e nei parcheggi. L’iniziativa era stata preannunciata lo scorso febbraio dai vertici dell’azienda. Adesso il commissario liquidatore Agostino Pappalardo ha dato seguito alla volontà di mettere in atto una procedura che intende consentire ad Asm di liberarsi i dei vecchi materiali e che potrebbe consentire all’azienda di introitare delle risorse. «Asm – si legge nella determina formalizzata dal Comandante Pappalardo – intende procedere allo smantellamento di varie strutture metalliche usate come sostegni per cartelloni pubblicitari presso il parcheggio Lumbi di Taormina e relativo smaltimento, ed inoltre allo smantellamento di una struttura di una struttura metallica/pensilina installata presso il parcheggio Porta Catania di Taormina ed allo relativo smaltimento». Analogo discorso riguarderà «lo smaltimento di materiale ferroso/metallico di vario tipo situato al momento presso la stazione a valle dell’impianto funiviario di Taormina». In tal senso occorrerà adesso affidare l’esecuzione di tali lavori a una ditta specializzata che si occupi anche dello smaltimento, ai sensi della normativa vigente in materia, di materiale di risulta.

La determina – «Si valuta di indicare – precisa Asm – come valore da porre a basa di gara, oggetto di rialzo, l’importo di 150 euro, Iva inclusa». Il servizio verrà, insomma, affidato alla ditta che offrirà il prezzo più alto da corrispondere ad Asm per il materiale metallico di risulta. Una parte del materiale riguarda installazioni che si trovavano al Lumbi ed al Porta Catania, mentre buona parte di quanto finirà all’asta concerne la funivia e ciò che è stato, in sostanza, interessato dalla frana dello scorso 9 settembre, a seguito della quale si è reso necessario ristrutturare l’impianto di collegamento su fune tra Mazzarò e Taormina centro.

© Riproduzione Riservata

Commenti