Piovono pietre – Nuova caduta di calcinacci dalla facciata dell’ex Circolo del Forestiero che si affaccia sulla centralissima via Roma. E proprio sulla trafficata sede stradale di via Roma nelle prima ore della mattinata di lunedì, mentre transitavano regolarmente mezzi sulle due e quattro ruote, sono improvvisamente piovute delle pietre dall’ex Circolo del Forestiero che solo per circostanze fortuite non hanno colpito nessuno. Per fortuna i calcinacci sono caduti in un momento in cui non stavano transitando mezzi e nemmeno pedoni.

Pericolo per l pubblica incolumità – Ma non è la prima volta che dalla facciata dell’ex Circolo del Forestiero si verificano dei cedimenti improvvisi ed è un pericolo che rimane sino a questo momento irrisolto, a fronte soltanto di qualche piccolo intervento tampone di volta in volta eseguito per scrostare alcuni pezzi di facciata quando si verificano questi episodi. Negli ultimi anni, però, come detto si sono ripetute in più circostanze queste cadute di calcinacci, che non possono essere sottovalutati e che sino a questo momento solo per il buon fato non hanno causato gravi conseguenze all’incolumità di chi si trova a passare da quel punto in macchina, su uno scooter o in moto, o anche semplicemente a piedi.

Un immobile abbandonato – Sul posto è transitato poco dopo l’accaduto l’imprenditore taorminese Carmelo Fichera, che ha sollecitato il Comune ad intervenire «per estinguere una volta per tutte le situazioni di pericolo che ad oggi rimangono in essere per chiunque transita in via Roma all’altezza della facciata dell’ex Circolo del Forestiero». L’immobile comunale è in disuso ed in stato di abbandono da parecchi anni, da quando all’inizio degli Anni Novanta furono chiusi e spostati in altra sede gli uffici dell’allora pretura. Poi nel tempo si sono ipotizzate varie destinazioni e si era parlato di una riqualificazione tramite apposito finanziamento regionale ma sino a ora l’edificio è rimasto inutilizzato e rischia di cadere a pezzi.

© Riproduzione Riservata

Commenti