Spinta sull’acceleratore – La casa municipale prova ad accelerare l’iter per l’avvio dei lavori di messa a norma e consolidamento della scuola “Ugo Foscolo” di Taormina. L’assessore ai Lavori pubblici, Gaetano Carella, ha reso noto che sarebbero stati ultimati tutti i passaggi procedurali propedeutici a far scattare le opere. «Dopo la parte concernente la direzione dei lavori – ha detto Carella – è stata formalizzata dagli uffici anche quella inerente l’indicazione del responsabile per la sicurezza. Si sta procedendo alla rapida definizione di questo iter ed in particolare all’affidamento definitivo delle opere alla ditta mediante la relativa firma del contratto. E’ tutto pronto, da qui a una settimana circa completeremo quanto è necessario. Gli impegni verranno rispettati, anche a dispetto di qualche inopportuna critica e di troppe polemiche che non era il caso di fare». E’ stato persino detto che ci sarebbe stato il rischio di perdere il finanziamento ma posso garantire che non è cosi e siamo sempre stati attenti a non far perdere quella cifra.

Conto alla rovescia per l’avvio dei lavori – «Il cantiere per i lavori alla scuola “Ugo Foscolo” – aggiunge Carella – potrà essere avviato in tempi che riteniamo abbastanza stretti. Si tratta adesso di un fatto esclusivamente dettato da tempi tecnici ma i passaggi che andavano fatti sono stati per la quasi totalità espletati». Prosegue, dunque, il lungo conto alla rovescia verso gli interventi (da circa 400 mila euro) attesi nel plesso scolastico che dal 2004 ospita ormai stabilmente, oltre agli studenti della scuola media, anche gli alunni della scuola elementare “Vittorino da Feltre”. I genitori e la dirigenza dell’Istituto Comprensivo 1, sovrintesa da Carla Santoro, hanno sollecitato a più riprese una svolta e un’accelerazione per l’avvio di questi interventi certamente molto importanti per ottimizzare la situazione di un edificio che è stato già più volte al centro di problematiche e polemiche: non ultime quelle verificatesi all’inizio dell’anno scolastico in corso quanto alcune infiltrazioni d’acqua scatenarono le proteste delle famiglie.

La parola ai genitori – «Apprendiamo questa comunicazione e ci auguriamo che i lavori come afferma l’assessore Carella partano davvero quanto prima. In ogni caso i tempi sin qui sono stati lunghissimi – afferma Luisa Greco, rappresentante d’Istituto dei genitori -. Sono state inviate sollecitazioni a più riprese al Comune, sia da parte dei genitori che dal Consiglio d’Istituito e dalla dirigenza scolastica. Il problema della sicurezza è basilare, va affrontato senza se e senza ma, e necessita della massima rapidità e di altrettanta efficacia. Abbiamo chiesto in tempi non sospetti al Comune la consegna della documentazione sull’agibilità della “Ugo Foscolo” che poi non ci è mai stata consegnata. A questo punto se, come ci viene detto dall’assessore, l’iter finalmente si avvia verso l’apertura del cantiere ciò sarà, una volte per tutte, garanzia di sicurezza per tutti gli studenti e per le loro famiglie. Vogliamo che gli impegni siano definitivi e immediati. Non è più tempi di annunci».

© Riproduzione Riservata

Commenti