Taormina, scuola Ugo Foscolo
Taormina, scuola Ugo Foscolo

Impasse superato – Dopo mesi di impasse e polemiche, al culmine di una lunga attesa accompagnata anche dalle perplessità della dirigente dell’Istituto Comprensivo 1 Carla Santoro sui ritardi procedurali, la casa municipale sblocca l’iter per i previsti lavori di sistemazione e messa a norma della scuola ” Ugo Foscolo ” di via dietro Cappuccini. E’ stato affidato, infatti, nelle scorse ore con determina del sindaco Eligio Giardina l’incarico di direzione Lavori, Misure, Contabilità per i «Lavori di recupero edilizio, messa a norma ed adeguamento sismico degli edifici scolastici comunali della Scuola Media Ugo Foscolo».

Finanziamento a rischio – L’Amministrazione prova a stringere i tempi «considerando che è necessario ed urgente provvedere alla nomina del professionista per i lavori su menzionati, in quanto si rischia la perenzione (la perdita ndr) del finanziamento assegnato. Inoltre vista la carenza di organico di personale tecnico, tra l’altro gravato già da considerevoli carichi di lavoro e quindi non  in grado di rispettare i tempi di programmazione, si rende necessario affidare l’incarico ad un  professionista esterno». Il professionista prescelto è l’architetto Loredana Bonasera, professionista 29 enne di Messina, iscritta all’Ordine degli Architetti della Provincia di Messina, che a seguito di apposita procedura inerente offerta di ribasso, ha avuto incarico per importo di 13 mila euro, comprensivo di oneri previsti per legge. «L’incarico – si legge nella determina – riveste carattere di particolare urgenza per la tutela della pubblica e privata incolumità, oltre al rischio di perenzione delle somme assegnate, per l’esecuzione dei lavori, e la conseguenza della mancata esecuzione dei lavori recherebbe danno patrimoniale certo e grave all’ente».

Le sollecitazioni della preside Santoro – Nelle recenti settimane sono arrivate una pioggia di critiche all’indirizzo del Comune per un’eccessiva lentezza nell’espletamento della procedura in questione erano state rivolte dalla prof Santoro, preside del Comprensivo 1, che aveva evidenziato la necessità di affrettare i tempi per un passaggio propedeutico a non far perdere il finanziamento da circa 400 mila euro messo a disposizione dalla Regione. Ora si va verso una svolta e l’aspettativa è che il cantiere possa iniziare quanto prima. I lavori sono ancor più importanti se si tiene, ovviamente conto che in quel plesso di via dietro Cappuccini si trovano dall’ottobre 2004 non soltanto gli studenti della Scuola media ma anche quelli delle elementari da quando, come ben si sa, venne chiusa la “Vittorino da Feltre” per inagibilità. L’obiettivo è quello di rendere più sicura e funzionale la “Ugo Foscolo”, aspettando anche che presto o tardi si possa fare chiarezza sul futuro della vecchia scuola elementare. A tal proposito il Comune è da tempo nella graduatoria dei progetti regionali finanziabili per circa Un milione e mezzo di euro, ma un ricorso ha bloccato la definizione di quell’iter e di riflesso ha lasciato irrisolta una questione che sta a cuore ad intere generazioni di taorminesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti