Mario Bolognari

Obiettivo: reinserimento sociale – Il prof. Mario Bolognari, ordinario presso l’Università di Messina ed ex sindaco di Taormina, ha tenuto nella giornata di lunedì una conferenza nella casa circondariale di massima sicurezza di Catania – Bicocca, diretta dal dott. Giovanni Rizza. Il seminario di formazione ha avuto per titolo e tema “Possiamo raccontare la nostra vita? Comportamenti, idee e narrazioni”. L’iniziativa è stata promossa dal taorminese Enzo Scibilia, insegnante di Economia e Diritto, insieme al direttore degli educatori, Maurizio Battaglia, il preside della Scuola “Karol Wojtyla di Catania, e Giuseppe Rapisarda, responsabile del plesso insegnanti del “Bicocca”, Giuseppe Valore. La conferenza ha inteso favorire l’integrazione dei detenuti nel contesto sociale, un aspetto sempre più d’attualità che passa anche attraverso un percorso formativo e dunque da questi seminari. Al termine della lezione, Bolognari ha ricevuto un attestato dalla direzione del carcere di Bicocca e dagli organizzatori della conferenza in segno di riconoscimento e gratitudine per la disponibilità data a tenere il seminario: «Al prof. Bolognari – si legge nell’attestato – con immensa gratitudine e sincera riconoscenza per il prezioso e significativo contributo formativo».

Le eccellenze taorminesi per il sociale – Un altro taorminese, che ha già tenuto una “lezione” a Bicocca, lo chef stellato Pietro D’Agostino terrà altre quattro lezioni sempre in questa casa circondariale a partire dal 14 marzo sino a maggio, e salirà cosi in cattedra con i migliori piatti tipici siciliani. I detenuti sanno che potranno avere un’altra chance nella vita e queste conferenze rappresentano un’opportunità di prendere ulteriore consapevolezza di quel che potranno nuovamente fare e vivere nel momento in cui, presto o tardi, lasceranno il carcere. Ognuno di loro ha mostrato grande attenzione alla lezione del prof. Bolognari, come già in precedenza era avvenuto anche con lo chef D’Agostino.

© Riproduzione Riservata

Commenti