Palazzo Ciampoli (Taormina), mostra scuola antonelliana
Palazzo Ciampoli (Taormina), mostra scuola antonelliana - Foto Ernesto De Luna / TAORMINAtoday ©2016

Prorogata la mostra “Palazzo Ciampoli tra Arte e Storia” – Lo ha comunicato la Curatrice dell’evento la dott.ssa Grazia Musolino, dirigente responsabile dell’U.O. 9 della Soprintendenza di Messina. La mostra, inaugurata lo scorso 29 dicembre, si era momentaneamente conclusa il 14 febbraio ma nella giornata di ieri è stata ufficializzata la proroga sino al 1 maggio, e riaprirà adesso (sempre con ingresso gratuito) per l’esattezza domenica 21 febbraio. L’esposizione delle opere di scuola antonelliana sarà aperta al pubblico tutti i giorni tranne il lunedì. La giornata del mercoledì sarà quella dedicata alle visite delle scuole, con diversi istituti che per altro hanno già portato in queste settimane gli studenti nella restaurata sede dell’ex Sesto Acuto.

Le parole della curatrice – «Avevamo chiesto già inizialmente alle Curie il prestito delle opere per un periodo di 4 mesi – ha sottolineato la curatrice della mostra, dott.ssa Musolino – e va detto che è stato effettuato il restauro delle opere stesse e sono state fatte delle manutenzioni, ed inoltre sono state eseguite delle attività di trasporto e tutto quanto ha riguardato l’allestimento dell’esposizione. Certamente va fatto un ringraziamento alle Curie che hanno attivamente collaborato con noi dando la massima disponibilità e ovviamente va ringraziato ringraziato l’assessore regionale ai Beni culturali, Carlo Vermiglio, che ha creduto fortemente in questa iniziativa».

Una mostra di successo – A Palazzo Ciampoli sono ospitati vari capolavori che si trovavano solitamente in diverse chiese e siti sacri siciliani. La mostra ha avuto un risultato positivo in termini di pubblico ed ha attirato l’attenzione di visitatori di varie generazioni, che hanno apprezzato questo momento inaugurale del palazzo, restaurato con fondi regionali e restituito all’utenza dopo 34 anni di chiusura. Nei giorni scorsi si è anche registrata la visita nei saloni di Palazzo Ciampoli di una delegazione di rappresentanti della Curia delle Province di Messina e Catania, alla presenza in particolare di monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e amministratore apostolico di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela.

© Riproduzione Riservata

Commenti