Dal 1 aprile verrà avviata una nuova gestione della raccolta rifiuti a Taormina. Lo ha annunciato il sindaco Eligio Giardina in Consiglio comunale, che ha annunciato l’avvio di una procedura negoziata per l’individuazione di una società che si occuperà per qualche mese della cosiddetta fase di transizione ormai prossima, quella cioè che intercorrerà tra la conclusione della gestione di Messinambiente e l’insediamento della società che vincerà la gara d’appalto per l’Aro, per il cui espletamento serviranno un paio di mesi. A questo punto, in buona sostanza, per un periodo di almeno 6 mesi – ed in pratica nella stagione turistica – a Taormina la nettezza urbana sarà affidata ad un nuovo soggetto che sarà chiamato a effettuare in via provvisoria le varie operazioni di raccolta sul territorio.

«A giorni – ha annunciato Giardina – avremo importanti novità sulla riorganizzazione della raccolta rifiuti. Domani (mercoledi, ndr), il dirigente mi consegnerà tutta la documentazione di gara e capitolato da inviare all’Urega di Messina per quanto concerne l’Aro. E’ anche vero che in questi casi passano di solito diversi mesi e allora non possiamo farci trovare impreparati. Il 31 dicembre scorso non ho fatto una proroga ma un’ordinanza urgente sino al 31 marzo che in ogni caso non rifarò più».

«In vista della data del 1 aprile devo essere nelle condizioni di portare a Taormina una nuova entità che si occupi di questo servizio. Sono andato dal Prefetto di Messina per discutere la questione e ho chiesto agli uffici di predisporre, intanto, in pochi giorni una gara con procedura negoziata, assumendomi io la responsabilità di tutto, per traghettare il servizio in quell’arco di tempo che trascorrerà tra l’attuale gestione di Messinambiente e la società che vincerà poi la gara aperta europea, per la quale passeranno intanto almeno 6-8 mesi di tempo affinché il relativo iter venga espletato. Nella fase di transizione sceglieremo noi a chi affidare, ad interim, il servizio. Appena la documentazione sarà pronta, invierò tutto gli atti alla presidenza del Consiglio comunale. Sarà il Consiglio comunale, sovrano, a discutere e valutare la vicenda, auspicando lo svolgimento di una seduta consiliare ad hoc su questo argomento».

Giardina si è soffermato, infine, sulle polemiche che hanno riguardato il consigliere Antonio Lo Monaco: «A Lo Monaco – ha detto il sindaco – va il mio ringraziamento ed esprimo la mia stima per aver profuso un impegno indiscutibile in questi anni sulla problematica della raccolta rifiuti, con un lavoro importante, preciso e fatto alla luce del sole».

© Riproduzione Riservata

Commenti