Gli obiettivi del mandato – Nel corso dell’Assemblea dell’Aisea (Associazione Italiana di Scienze etnoantropologiche), svoltasi nei giorni scorsi presso l’Università “La Sapienza” di Roma, sono stati rinnovati tutti gli organi statutari. Il nuovo presidente è il prof. Mario Bolognari, ordinario presso l’Università di Messina. All’interno del nuovo Direttivo, composto da nove membri, è stato eletto segretario il prof. Mauro Geraci, anche lui dell’Ateneo messinese. «Il mandato che mi viene conferito è chiaro – ha dichiarato il prof. Bolognari. – Condurre l’Aisea verso l’unificazione delle associazioni degli antropologi più rappresentative a livello nazionale. Dare così all’Antropologia culturale e sociale italiana quella rappresentanza unitaria necessaria in una fase storica critica e difficile».

La storia di Aisea – L’Associazione Italiana per la Scienze EtnoAntropologiche nacque a Roma nel 1990 e si costituì formalmente nel 1992, con lo scopo di promuovere gli studi e di favorire lo sviluppo della comunità scientifica nel campo delle scienze demo-etno-antropologiche. Dal 1997 è diventata ONLUS e oggi persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale svolgendo la propria attività nei settori della ricerca scientifica e dell’istruzione. Costituitasi per prima come Associazione italiana di antropologi, annovera tra i suoi soci professori e ricercatori di discipline antropologiche nelle università italiane e straniere; curatori e personale scientifico di ruolo impiegato nei musei demo-etno-antropologici statali italiani e stranieri e delle regioni italiane a statuto speciale; funzionari tecnici (ex-tecnici laureati) di pertinenza demo-etno-antropologica; titolari di Diploma di scuole di specializzazione triennali in discipline demo-etno-antropologiche in attività presso le Università italiane; assegnisti di ricerca, titolari di master universitari di secondo livello e di Ph.D. italiani o stranieri in materie demo-etno-antropologiche; iscritti a dottorati italiani o stranieri (PhD) con forte contenuto disciplinare demo-etno-antropologico e società, associazioni, enti che svolgono attività culturali e/o di ricerca nel campo delle discipline demo-etno-antropologiche (soci collettivi).

La divulgazione delle conoscenze antropologiche – L’Aisea opera quindi nel campo della ricerca, l’analisi e la divulgazione all’area delle conoscenze demo-etno-antropologiche. Il sodalizio guidato dal neo-presidente Bolognari si propone come riferimento privilegiato per tutte le realtà universitarie, scientifiche, museali e del terzo settore che compongono la comunità scientifica nel campo delle scienze demo-etno-antropologiche offrendo il proprio contributo nel promuovere la formazione, la ricerca e la divulgazione del sapere demo-etno-antropologico.

© Riproduzione Riservata

Commenti