Castelmola, avviati lavori per asfaltare le buche nelle contrade
Castelmola, lavori per asfaltare le buche nelle contrade

Al via gli interventi – Il Comune di Castelmola ha avviato nelle scorse ore alcuni lavori di sistemazione delle strade. In questo momento gli operai delle casa municipale b si stanno soffermando, in particolare, su Contrada Pandolfo, ex zona “Quattro stagioni”, sino a Contrada Portella Vigna. Si tratta di interventi che vengono effettuati con fondi comunali e puntano a rendere più sicura la situazione di diverse arterie dove sino a questo momento si sono notate delle buche che hanno creato seri problemi sia al passaggio dei pedoni che a quello veicolare dei mezzi sulle due e quattro ruote. I lavori vengono seguiti dal sindaco Orlando Russo insieme all’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Falcone.

Obiettivo sicurezza – «In questi giorni stiamo sistemando numerose buche da tempo presenti sul territorio – spiega il sindaco Russo – e riteniamo sia un aspetto non marginale ma anzi molto importante per garantire ai nostri cittadini la fruibilità in sicurezza dei luoghi ed in particolare delle contrade. Le aree periferiche sono state trascurate per troppo tempo. Non è semplice adesso intervenire e servirebbero risorse ben più ingenti delle poche di cui disponiamo ma alcune cose stiamo cercando, in ogni caso, di realizzarle subito. Proseguiremo anche nelle prossime settimane. Abbiamo previsto un’agenda piuttosto corposa, che comprenderà diverse zone del nostro borgo. Andremo ad effettuare ulteriori manutenzioni nelle contrade e opere di sistemazioni delle buche più visibili».

Attenzione alle aree decentrate – Si tenta, insomma, di rendere migliore la condizione delle aree più decentrate, dove da tempo si reclama (giustamente) a gran voce e a pieno titolo la necessità di una serie di interventi più consistenti sia da parte del Comune di Castelmola ma anche e soprattutto di quello di Taormina, per dare maggiore sicurezza e decoro ed una vivibilità certamente migliore ai numerosi residenti in zona. I problemi sono parecchi e in tante circostanze i lavori tampone poi rischiano di non bastare.

© Riproduzione Riservata

Commenti