Giardini Naxos
Giardini Naxos

Una sinergia per rilanciare il settore culturale – Via libera della Giunta comunale di Giardini Naxos ad un protocollo d’intesa tra il Comune naxiota e l’Accademia di Belle Arti di Catania. La casa municipale ha posto, infatti, «tra gli obiettivi della programmazione triennale la realizzazione di iniziative di alto livello artistico e culturale». E – si legge nell’apposita delibera di Giunta – «fra gli obiettivi da raggiungere vi è quello di promuovere nell’ambito culturale delle specifiche progettualità mirate alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della città».

Gli obiettivi della Giunta – «La forma ottimale per promuovere le varie progettualità e per avviarne la realizzazione – continua l’Esecutivo – è stata individuata nella cooperazione tra Istituzioni che condividono le medesime finalità e che si impegnano a mettere in comune risorse e competenze. In questa ottica si riconosce di fondamentale importanza, perciò, la cooperazione tra il Comune di Giardini Naxos e l’Accademia delle Belle Arti di Catania, in quanto essa non può che rafforzare le finalità di valorizzazione del patrimonio artistico. E, pertanto è interesse del Comune di Giardini svolgere un ruolo attivo che sia orientato a sviluppare una serie di azioni culturali, che valorizzino il nostro territorio e diffonderle nel contestato extra-locale. Dunque, in occasione di una riunione si è avviata una interlocuzione tra il Comune di Giardini e l’Accademia delle Belle Arti di Catania allo scopo di individuare un percorso condiviso per la realizzazione di esposizioni d’arte e di design, di opere video, di azioni di valorizzazione del patrimonio artistico e culturale». L’accordo sottoscritto tra la Giunta del sindaco Nello Lo Turco e l’Accademia delle Belle Arti diretta dall’architetto Virgilio Piccari si fonderà su uno schema di protocollo d’intesa composto da sette articoli che regolamenteranno le iniziative. L’intesa avrà durata di tre anni, «rinnovabili mediante richiesta scritta delle parti».

© Riproduzione Riservata

Commenti