Il faccia a faccia con l’amministrazione –  Lavoratori sul piede di guerra nel settore dei servizi di assistenza ai disabili a Taormina. La Fisascat Cisl di Messina lamenta, infatti, a nome dei lavoratori delle inadempienze retributive, il mancato pagamento delle somme dovute agli operatori nell’anno appena trascorso nell’ambito del “Progetto Vita”.  In seguito ai malumori l’assessore ai servizi sociali, Mario D’Agostino, ha convocato per oggi in aula consiliare un incontro al quale parteciperanno i lavoratori,  i vertici della società e l’amministrazione della città del Centauro. Si cercherà di fare chiarezza.

I sacrifici dei lavoratori –  Il sindacato ha scritto alla Cooperativa sociale “Progetto Vita” e per conoscenza al Comune di Taormina e al D.T.L. di Messina. «Formuliamo questa nostra comunicazione – si legge in una nota trasmessa già lo scorso 17 dicembre a Palazzo dei Giurati dal segretario aggiunto della Fisascat Cisl di Messina, Salvatore D’Agostino – in nome e per conto dei nostri assistiti. I lavoratori e le lavoratrici hanno sempre svolto diligentemente il loro lavoro al servizio dei disabili del Comune di Taormina, nonostante le difficoltà che si riscontrano ogni mese derivanti dalla carenza di liquidità utile per gli spostamenti e soprattutto per potere sostenere economicamente le proprie famiglie. L’atteggiamento della sopracitata azienda è privo di rispetto, per i lavoratori che umanamente svolgono il loro lavoro verso queste persone disagiate. Ciò premesso, chiediamo all’azienda in indirizzo di procedere con celerità al pagamento delle retribuzioni arretrate dal mese di agosto 2015 ad oggi». «Invitiamo – conclude la nota – i soggetti inadempienti, ed in ogni caso l’esecutore a provvedere. Si attende un urgente riscontro». «A seguito della nostra precedente nota del 17 dicembre 2015 – scrive adesso, proprio qualche giorno fa, sempre la Fisascat Cisl Messina al Comune di Taormina e alla Cooperativa sociale “Progetto Vita” – chiediamo un incontro presso il Comune di Taormina alla presenza della Cooperativa sociale “Progetto Vita” per poter discutere in merito ai problemi riscontrati dai lavoratori che prestano servizio ai disabili presso questo Comune. Si fa presente che ad oggi non sono state corrisposte le mensilità di ottobre, novembre, dicembre 2015 e relativi ratei. Siamo in attesa di vostra convocazione».  Già oggi dunque potrebbe arrivare qualche importante novità per i lavoratori.

© Riproduzione Riservata

Commenti