Mirko Lavezzi
Mirko Lavezzi

Quattro spari nel cuore di San Cristoforo a Catania – Erano da poco passate le 23 di sabato sera quando Nunzio Luigi Lombardo, in arte Mirko Lavezzi, cantante neomelodico di 34 anni, è stato raggiunto da un colpo d’arma da fuoco alla gamba destra. «Era una persona a piedi, incappucciata. Non ha detto niente, ha sparato ed è scappato via». Secondo quanto riferito agli inquirenti che lo hanno interrogato il cantante non ha riconosciuto l’aggressore, ma di una cosa è sicuro: «Ce l’aveva proprio con me – sostiene Mirko Lavezzi – ha aspettato che io tornassi a casa, era tutto programmato». Non ha saputo fornire nemmeno un possibile movente che potrebbe giustificare questo gesto.

La procura di Catania ha aperto un’inchiesta – I poliziotti della Squadra Mobile diretti da Antonio Salvago starebbero seguendo la pista della vendetta personale. Dalle relazioni private agli ambienti musicali frequentati da Mirko Lavezzi, tutto viene passato al setaccio dagli inquirenti che stanno cercando di ricostruire l’agguato. Non è esclusa nessuna ipotesi. Intanto sui bossoli, rinvenuti in via Sardo, saranno effettuati gli esami tecnico- balistici. L’unica certezza, per il momento, è che chi ha sparato ha mirato alle gambe, non volendo sicuramente uccidere l’artista emergente.

© Riproduzione Riservata

Commenti