Memorial Alessandro Galea 06-02-16 Foto Saro Lagana
I dirigenti delle due squadre consegnano ai genitori di Alessandro una targa commemorativa e un mazzo di fiori - Foto Saro Laganà / TAORMINAtoday ©2016

Le due squadre cittadine di calcio, lo Sporting e l’Atletico Taormina, sono scese in campo per il Memorial Alessandro Galea, in ricordo del giovane sportivo scomparso nel mese di febbraio del 2010. Prima del fischio d’inizio, i dirigenti delle due squadre hanno consegnato a Charlie Galea e Sara Spadaro (genitori di Alessandro) una targa commemorativa e un mazzo di fiori. Per lo Sporting erano presenti: Mario Castorina (presidente), Marco Scimone (vicepresidente), Nicola Sciglio (direttore generale), Salvo Strano e Roberto De Clò (dirigenti), mentre per l’Atletico c’erano Maurizio Musumeci (presidente) e Andrea Carpita (direttore sportivo).

I ringraziamenti di mamma Sara – «E’ stato commovente ricordare Alessandro insieme ai suoi tanti amici – ha spiegato mamma Sara – tra tanti abbracci e tanti ricordi. I nostri occhi erano velati di lacrime nel ricordarlo lassù lontano da noi. Voglio ringraziare i giocatori di entrambe le squadre, i presidenti dei due club, Mario Castorina e Maurizio Musumeci, i due allenatori Marco Coppa e Carlo Costantino, l’amico Nicola Sciglio e tutti gli altri dirigenti. Un grazie davvero particolare va a Marco Scimone e Andrea Carpita. Solo chi rimane vivo nei nostri cuori, nei nostri ricordi, non morirà mai. Grazie di cuore a tutti».

Il primo memorial nel 2010 – Negli anni passati, il Memorial Alessandro Galea era stato organizzato anche da Biagio Nassi, ex direttore generale dell’Asd Taormina. Nel mese di luglio del 2010, a pochi mesi dalla scomparsa di Alessandro ad organizzare il primo degli appuntamenti per ricordare il grande tifoso della Juventus era stato Giorgio Siligato, in collaborazione con alcuni amici taorminesi.

Il ricordo di Pippo Casà – «Tutti insieme, con una partita di calcio – ha spiegato Pippo Casà – abbiamo voluto onorare la memoria di un caro ragazzo benvoluto da tutti. Io, insieme a tutta la mia famiglia, voglio ricordarlo con un sorriso. Alessandro è sempre nei nostri cuori e colgo l’occasione per ringraziare con immenso affetto tutti coloro che ogni anno organizzano il memorial o altre manifestazioni simili, perché Ale merita questo e molto di più».

© Riproduzione Riservata

Commenti