Acqua Torbida sarà all'odg del prossimo Consiglio comunale

Se ne parlerà nel civico consesso – «La questione della potabilità dell’acqua a Taormina, ed in particolare nella frazione di Trappitello, verrà discussa nei prossimi giorni in Consiglio comunale». Lo ha annunciato ufficialmente nella serata di giovedi il presidente del Consiglio comunale, Antonio D’Aveni.

Mozione in Consiglio comunale – Una mozione “sul caso acqua” è stata presentata e depositata presso gli uffici della presidenza del Consiglio comunale per fare chiarezza sulla vicenda dal consigliere Carmelo Leonardi insieme al collega Salvo Abbate. Leonardi ha chiesto che il problema venga risolto in maniera definitiva e che, a tal fine, si faccia una ricognizione complessiva sullo stato delle cose.

D’Aveni convoca il Consiglio con il caso acqua all’odg – «E’ pervenuta alla presidenza del Consiglio una mozione sulla vicenda dell’acqua a Trappitello – spiega D’Aveni – e posso dire sin da questo momento che la situazione verrà affrontata in Consiglio comunale, tra i punti all’ordine del giorno della prossima seduta che convocherò dopo le imminenti giornate di Carnevale. Ho preso un impegno con il Comitato “Insieme per i Nostri Diritti” e intendo sicuramente rispettarlo. Mi è stata sollecitata la discussione di questa problematica che per ovvii motivi è una priorità dei residenti di tutta Taormina, ed è arrivato il momento di parlarne in Consiglio comunale e di dare le dovute risposte ai nostri concittadini».

Emergenza da risolvere in via definitiva – «La situazione a quanto mi risulta è migliorata, anche se ci sono state nuovamente delle difficoltà proprio in queste ore. Si tratta, comunque, di emergenze sporadiche e mi risulta che la questione si stia sostanzialmente risolvendo. Il Consiglio comunale potrà discutere la questione, analizzare il tutto e dare suggerimenti utili a risolvere in via definitiva questa emergenza che si trascina da troppo tempo. I cittadini non possono più avere la preoccupazione di dover verificare se l’acqua è potabile o no, è giusto e doveroso dare un servizio adeguato e accertare tutto quello che va verificato».

© Riproduzione Riservata

Commenti