Calatabiano calcio

Una squadra da record – Il Calatabiano calcio sogna a occhi aperti. La formazione etnea, infatti, dopo la vittoria sulla principale inseguitrice, il Ciclope Bronte, allunga in classifica e si porta a +8 dalla seconda posizione. Un paese, quindi, è sulle ali dell’entusiasmo per lo straordinario campionato di una squadra che vede il presidente Nino Sciacca, il vice Salvatore Barone e l’allenatore Graziano Sapienza tra gli artefici di questa splendida stagione. Tra i giocatori più rappresentativi, ci sono il bomber Alessandro Barbagallo (che ha già superato abbondantemente la doppia cifra in fatto di reti realizzate), gli altri due attaccanti Piero Ruggeri e Luca Mangano, i centrocampisti Alessandro Monforte, Ennio Mazzola, Filippo Lo Iacono e Giuseppe Vaccaro, il portiere Daio D’Antone e il difensore Peppe Meo. Ma ovviamente tutta la squadra è da elogiare.

La carica di Alessandro Monforte – Abbiamo sentito Alessandro Monforte, classe 1987, giardinese doc, punto di forza di questo “dream team”, con un passato di tutto rispetto: 3 anni al Fiumefreddo (2 in Promozione e uno in Eccellenza), 4 anni nel Giardini (uno in Terza categoria, 2 in Seconda e uno in Prima), 3 stagioni a Trappitello (una in Prima e 2 in Promozione) e una stagione e mezza al Calatabiano (l’anno scorso e quest’anno in Prima). «Contro il Ciclope Bronte – spiega Alessandro Monforte – abbiamo giocato una delle nostre migliori partite, battendo a domicilio la nostra più agguerrita concorrente per la promozione diretta. Abbiamo vinto 3-2, grazie alle reti di Ruggeri e Vaccaro e grazie anche a un’autorete. Con questo exploit, abbiamo fatto un grande passo avanti nel discorso per il salto di categoria, ma fin quando non ci sarà la matematica certezza della promozione, dovremo ancora lottare con i coltello tra i denti. L’avversario più ostico? Sicuramente il Giardini di mister Ciccio Brunetto, gioca un bel calcio e non è un caso se ha rimediato la prima sconfitta stagionale proprio in questo week end contro il Milo. Contro la formazione naxiota abbiamo pareggiato 2-2, con Cristian Varrica che si è confermato bomber di razza anche contro di noi avendo messo a segno una doppietta».

Monforte e la tifoseria – «Voglio spendere qualche parola in più – conclude il jolly – per la nostra splendida tifoseria. I nostri sostenitori ci seguono in massa sia in casa e sia in trasferta e sono davvero il 12° uomo in campo. Vogliamo vincere questo campionato anche per tutti i nostri tifosi, che meritano questo e molto di più».

© Riproduzione Riservata

Commenti