Aucello: “Abbandonati da tutto e tutti”. “Rilanciare Mazzeo con un piano operativo che sia in grado di ridare decoro alla frazione. E’ un’iniziativa che darebbe lustro non solo al territorio di Mazzeo ma all’intera zona litoranea di Taormina”. A sollecitare una svolta per Mazzeo è stato nelle scorse ore il delegato del sindaco per un’altra frazione, quella di Mazzarò, Giovanni Aucello. Strade dissestate, panchine e ringhiere vecchie e divelte, verde pubblico all’abbandono: questo è il desolante quadro attuale di Mazzeo. “Bisogna guardare alla zona a mare di Taormina in un’ottica complessiva – ha detto Aucello – e per questo anch’io sto facendo la mia parte affinché si riesca a sbloccare la situazione di Mazzeo. Mazzeo è parte integrante di Taormina, è anzi un valore aggiunto e non può essere lasciata all’abbandono come da tanti, troppi, anni avviene. Bisogna muoversi adesso, subito, in vista della prossima stagione turistica e lavorare a un Piano spiagge che consente una migliore fruizione e valorizzazione delle aree”.

Possibile accordo tra le frazioni. Potrebbe, in tal senso, esserci una sinergia operativa proprio tra i delegati, Aucello che si occupa di Mazzarò e Salvatore Valerioti, delegato proprio di Mazzeo. Lo stesso Valerioti ha lamentato a più riprese come siano rimaste inascoltate le sue proposte e le sue richieste per risolvere le problematiche in atto a Mazzeo ed aveva, ad esempio, dato disponibilità a far collocare degli alberi nel cuore della frazione senza alcun costo per il Comune ma non ha avuto il relativo via libera. “Certamente siamo pronti a collaborare ma il problema è un altro – aggiunge Aucello -: c’è o non c’è la volontà da parte del Comune di riqualificare Mazzeo? E’ una battaglia da fare e che può dare vantaggio all’economia di tutta la città. Lo si vuol capire o no? Non servono grandi cifre ma interventi mirati. E’ chiaro che poi più passa il tempo e più si fa complicata la situazione e aumentano gli oneri ambientali ed economici a cui far fronte. La questione è importante e solleciterò una risposta dell’Amministrazione”

© Riproduzione Riservata

Commenti