Era il 7 gennaio quando l’Istituto comprensivo 1 di Taormina doveva fare i conti con la mancanza di gasolio per i riscaldamenti sia alla scuola dell’Infanzia di Trappitello che alla scuola Ugo Foscolo del centro di Taormina. La preside dell’Istituto, Carla Santoro, aveva detto di aver «sollecitato le istituzioni competenti» e aveva aggiunto: «Avevamo notato, prima delle feste, che stava per finire e dunque avevamo chiesto un nuovo rifornimento, ma nella giornata di oggi i bambini sono rimasti al freddo e i genitori, giustamente, si sono lamentati». Oggi, tramite, determina dirigenziale, è stato dato il via libera per il gasolio da riscaldamento per alimentare le caldaie degli impianti termici a servizio degli edifici adibiti a scuole materne ed elementari del Comprensivo 1 di Taormina.

La fornitura avverrà, come stabilito dalla delibera che risale al 3 agosto 2001, tramite la Consip. Tra le convenzioni attive della Consip con il comune, è in vigore quella per la fornitura di gasolio per le scuole materne di Taormina e frazioni e dei servizi connessi per le pubbliche amministrazioni. La cifra per rifornire gli istituti cittadini e messa a disposizione dal comune ammonta ad 8 mila euro e già dalla giornata di oggi i riscaldamenti nelle strutture scolastiche sono tornati in funzione.

© Riproduzione Riservata

Commenti