Piero Benigni, consigliere comunale del Partito Democratico
Piero Benigni, consigliere comunale del Partito Democratico

Via Fazello continua a far parlare di se. Il 28 dicembre, con un’ordinanza sindacale, il primo cittadino di Taormina, Eligio Giardina, aveva deciso di vietare la circolazione e la sosta a tutti i veicoli, a eccezione dei residenti. Si tratta, si leggeva nel documento pubblicato sull’albo pretorio del comune di Taormina, di un’operazione sperimentale, in vista di vietare definitivamente il transito e la sosta di tutti i veicoli in via Fazello, ad eccezione dei residenti. Per garantire questa decisione venivano installati appositi dissuasori stradali. Il problema della sosta selvaggia in via Fazello, del resto, è un argomento che si trascina ormai da diversi anni. Molte persone, infatti, quasi tutte non residenti e sprovviste di pass fanno i loro comodi sicuri dell’inesistenza dei controlli. Una situazione che penalizza i residenti che non possono usufruire liberamente dei loro garage perennemente ostruiti anche dai privati che approfittano dell’andazzo sia in direzione Circonvallazione-Ciampoli sia in direzione via Pompeo Sesto-Ciampoli.

Ma sulla chiusura di via Fazello è intervenuto il consigliere comunale del Partito Democratico, Piero Benigni, che ha definito «incomprensibile la chiusura di via Fazello, soprattutto senza nessuna prospettiva di un piano di viabilità». Intanto il 5 agosto l’assessore con delega alla Viabilità, Salvo Cilona, aveva detto che «potrebbe essere varato in autunno il nuovo piano della viabilità». Un’affermazione che era stata pronunciata in seguito a una riunione tra il sindaco Eligio Giardina, l’assessore alla Viabilità Salvo Cilona, il vicesindaco Mario D’Agostino e le principali sigle del settore trasporti locale. Le foglie autunnali, però, sono cadute e l’inverno, nonostante le condizioni meteorologiche, è iniziato da qualche settimana e ancora non c’è traccia del piano viabilità a Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti